martedì, novembre 10, 2015

del perchè non riesco a votare per il movimento 5 stelle

del perchè non riesco proprio a votare per il movimento 5 stelle.
E premetto che è quasi tutto un limite mio, ma, volendo anche prescindere dal fatto
che non condivido svariati punti del loro progamma politico
(perchè, ebbene si, ho ancora quel brutto vizio di informarmi sul programma politico di un partito)
e prescindendo anche dal fatto che ce ne sono svariati che condivido pienamente,
a me la cosa che mi manda in tilt le poche sinapsi bruciate che mi sono rimate, sono proprio i sostenitori del movimento 5 stelle, e non me ne abbiate se vi sentite chiamati in causa, è proprio la assurda diversità di quelli condividono i post del blog di Grillo e gli interventi di Di maio e le frasi di Fico e poi tranquillamente e allegramente ci sono quelli che oltre a questi contenuti mettono le citazioni di Che Guevara, i ricordi di berlinguer e sbadierano tutti i diritti delle minoranze etniche e degli omosessuali, mentre cee ne sono altri che, oltre ai post dei 5 stelle, condividono convintamente e con fervore italico, immagini nostalgiche di Mussolini, post di sostegno alla teoria gender (perchè alla fine sti ricchioni che vogliono), che inneggiano agli omicidi e sperano nella morte degli zingari/ebrei/zecchecomuniste/marocchinialgerininigerianisenegalesi e tutte le altre diversità etniche assieme in un solo unico calderone, e che poi sono quasi tutti quelli che fino a ieri erano i più grandi sostenitori di Silvio Berluscono, quelli dei Forza Silvio e dei Lasciatelo lavorare e che hanno tenuto questa posizione per gli ultimi 20 anni.
E queste due fazioni ideologiche che per 70 anni sono state in totale antitesi tra di loro oggi allegramente se vanno a braccetto a dire (non sempre educatamente, ma questa non è colpa del movimento) a tutto il resto del mondo che loro hanno ragione, che loro sono la salvezza, che solo loro sanno cosa ci serve e come si deve fare, senza nemmeno sapere come fare a poter convivere tra di loro.
Qualcuno (a parer mio facendosi fesso da solo) dirà che questa è una vittoria della nuova politica dell'andare oltre gli schieramenti ed interpretare in menira moderna la politica, per me è semplice opportunismo elettorale di chi, anche giustamente, deluso dai rapprerentanti della propria ideologia pensa di poter compensare il vuoto con la novità del momento.
poi ovvimente siete liberi di sostenere le vostre idee.

Nessun commento: