martedì, marzo 17, 2015

silvio, ruby ei colpi di spugna all'italiana

La giustizia alla fine ha fatto il suo corso ed ha sentenziato, in via definitiva, che non ci furono rapporti a pagamento tra, l'allora minorenne, ruby e l'allora premier Silvio Berlusconi, e questo che piaccia o no è l'unico dato definitivo che abbiamo.
Il giorno stesso, Berlusconi si autoriabilita ed autoricandida alla guida del paese e tutti i suoi sostenitori (incredibilmente ancora molti nonostante i continui fallimenti politici dei suoi anni di governo) si sperticano e sbraitano al grido di "restaurazione" e di "chiedete scusa" o peggio ancora di "E' INNOCENTE!"
Ok, sulla mancaza di rapporti non metto bocca, e sul giudizio morale su berlusconi nemmeno mi pronuncio (nonostante ne abbia uno ben preciso), ma mi permetto di dire che c'è una cosa che mi sconvolge ed è che questo specifico fatto della mancanza di rapporti sessuali cancelli di fatto tutta la premessa che vede IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO in persona chiamare in persona e SOTTRARRE ALLA LEGGE una ragazza tunisina arrestata per rapina SPACCIANDOLA PER LA NIPOTE DI UN CAPO DI STATO che nemmeno era lo stato natio della stessa....
siamo il paese più ridicolo del mondo!

per chi non se lo ricordasse ecco il testo delle telefonata originale di quella notte

"Dottore (il capo di gabinetto Pietro Ostuni, ndr) volevo confermare che conosciamo questa ragazza, ma soprattutto spiegarle che ci è stata segnalata come parente del presidente egiziano Mubarak e dunque sarebbe opportuno evitare che sia trasferita in una struttura di accoglienza. Credo sarebbe meglio affidarla a una persona di fiducia e per questo volevo informarla che entro breve arriverà da voi il consigliere regionale Nicole Minetti che se ne occuperà volentieri".

Nessun commento: