martedì, marzo 24, 2015

Da piacere a invidia.

Come molte altre persone, una delle mie principali passioni è viaggiare, che oi unita alla passione fotografica ha sempre un quid in più.Ovviamente però viaggiare è una cosa che ha i suoi costi, e quasi mai sono esigui, quindi nella vita capitano momenti come questi nei quali viaggiare (e non solo) diventa proibitivo, e di sogni da novello marco polo restano chiusi in un cassetto a farsi compagnia l'un l'altro. E fin qui tutto nella norma.
Quando hai una passione, però, poi capita che, sia nella realtà che virtualmente, finisci per frequentare persone che hanno le tue stesse, e quindi conosci persone che amano viaggiare. E qui si finisce per entrare in un asetto caratteriale che proprio di me stesso non mi sta  piacendo. Si perchè, quando viaggi, vorresti che gli altri fossero contemti per te, così quando gli altri viaggiano io dovrei e vorrei essere felice per loro, ed invece, ultimamente, un o di invidia si è impossessata di me, ed il mio primo pensiero è che vorrei essere io al posto loro, e questo non va bene!
Spero di tornare ad essere la persona migliore che ero prima....

3 commenti:

alessandra buonocore ha detto...

È un'invidia penso, che nel momento in cui ne prendi atto, si prepara ad essere costruttiva. Se la tua passione rimane viva, pura e curiosa, gli eventi inizieranno a muoversi a tuo favore

alessandra buonocore ha detto...

Te l'ho scritto ma è un po' come se volessi dirlo a me stessa ;)

@enio ha detto...

ti auguro di tornare ad essere quello che eri prima, tanto invidiare qualcuno non porta dsa nessuna parte al massimo ti fa star male!