martedì, gennaio 27, 2015

una riflessione nella giornata della memoria

Ieri sera il tg5 , giustamente, sottolineava che la memoria va tenuta viva anche per le vittime dell'isis e dell'odio da parte dell'islam radicale, dimenticandosi però che in ruanda gli hutu (cristiani) hanno stermiato oltre 800.000 tutsi (musulmani)
etichettare l'odio dietro un'ideologia è talmente un errore che finisce per farti credere che ci siano morti che sono più morti degli altri.

Nessun commento: