martedì, gennaio 13, 2015

studi fotografici low cost

ricordo precisamente questo episodio della mia vita.
Quando avevo 19 anni, e quindi nel 1994, uno dei più affermati fotografi del paese nel quale abitavo decise di cedere la sua attività. all'epoca la fotofrafia era ancora analogica, e seppure pomigliano fosse un paese grandicello di studi di fotografia non ce n'erano poi tanti. Ricordo che amici commercianti avevano saputo che, tutto sommato, lo studio si cedeva anche ad un prezzo ragionevole e completo di attrezzature (macchine fotografiche, macchine di sviluppo, luci, pannelli etc. etc. etc.).
Mi ricordo anche che, vista la mia già sbocciata passione per la fotografia, qualcuno mi consigliò anche di prendere in considerazione l'investimento che, vista la fama dello studio, si sarebbe comunque ripagato, nonostante la mia zero esperienza professionale.
Ora io all'epoca, (pur avendo già avuto esperienze lavorative) avevo come principale preoccupazione economica quella di gestire bene la 10.000 di benzina in auto e di raccimolare i soldi per le vacanze estive, figuriamoci come avrei potuto mai pensare di buttarmi alla cieca in un settore dove non solo ero inesperto tecnicamente, ma nel quale tutto quello che era gestione commerciale era pari all'aramaico antico.
Fatto sta che, ovviamente non presi minimamente in considerazione l'idea, la quale, probabilmente, comunque non si sarebbe potuta realizzare.
Quindi tutto questo preambolo narrativo solo per far da premessa ad una questione economica, perchè 20 anni fà, la cifra di ceditura di quello studio, che veniva considerato un ottimo affare si agirava intorno ai 150.000.000 di lire, che al cambio corrispoderebbero a circa 70.000€, ma che stando al valore del denaro potremmo tranquillamente considerare il valore odierno di circa 150.000€, ovvero quello che sia allora che oggi è il valore di un appartemento medio (almeno in provincia di Napoli).
Proprio ieri mi sono imbatturo su amazon in questo prodotto qui, ovvero le lampade da studio a 600 led con luce 5600K (in teoria la più natuale possibile) di questo marchio cinese Yonguno, che sta sbarcando in occidente con prodotti di qualità discreta a prezzii veramente ridicoli, si perchè una singola lampada da studio come questa costa solo 120€ circa, per chi è pratico sa bene che con 4 di queste lampade si può illuminare uno studio alla perferzione (tra l'altro con consumi pari a quelli di due comuni lampadine che abbiamo di solito in cucina).
Ovviamente in questo ragionamento va sempre ricordato e sottolienato che i prodotti non sono il top del top, e che quelli che costano 10 o 20 volte tanto, restano comunque prodotti di gran lunga migliori, ma ciò non toglie che il rapporto tra prezzo e prestazioni di questi prodotti si qualcosa da non sottovalutare.
Ecco la considerazione finale che mi viene da fare, 20 anni sono pochi, ma sembrano un'era geologica, nel 1994 dovevi fare un mutuo ed indebitarti per quasi tutta la vita per poter fare il fotografo (inteso anche solo come mestierante della foto e non come artista) oggi, se vuoi (e vista la quantità di studi che si aprono molti vogliono) con poche migliaia di euro puoi aprire uno studio completo, senza i prodotti migliori che offra il mercato, ma comunque completo.
Questo un po lede la professionalità della categoria, perchè chiunque (persino io) potrebbe pensare di aprirsi uno studio, e chi invece punta sulla qualità del proprio lavoro deve scontrarsi col fatto di portare prodotti che arrivano a prezzi che alla fine saranno fuori mercato.
Io personalmente, al momento non ci penso proprio a buttarmi in un mercato che tra l'altro è pure piuttosto saturo, però confesso che se avessi la possibilità con questi prodotti molto commerciali in giro uno studio vero me lo farei volentieri. per ora mi bastano e mi danno anche tante soddisfazioni i softbox portatili che mi ha regalato mia moglie, bastano quelli per farmi sentire un piccolo helmut newton :-D

Nessun commento: