martedì, gennaio 13, 2015

la casa consiglia il capitale umano

La casa consiglia Il capitale umano di Paolo Virzì.
Ok devo fare ammenda, fino a qualche tempo fa, credevo che Virzì fosse un regista sopravvalutato, uno di quelli che rappresentava quei clichet che tanto piacciono ai critici, quel raccontare storie di imperfezione ideologica che tanto puliscono la coscienza del cinema cosidetto "politicizzato"
Ed invece sono diversi anni, che virzì sta realizzando i film che a fine anno sono quelli che mi piacciono di più, è capitato con "my name is tanino", è capitato con "caterina va in città", è capitato con "tutta la vita d'avanti" è capitanto tantissimo con "la prima cosa bella" ed è capitato tantissimo con "il capitale umano"
una storia di miserie umane che si intrecciano nell'alta borghesia italiana, ambientato in brianza (ma sarebbe stato lo stesso in qualunque provincia italiana) racconta storie di loschi affari, pessimi coniugi, pessimi genitori e pessimi figli, nella storia qualche personaggio si salva con risvolti positivi e molti altri no. non c'è un lieto fine perchè quella che si racconta è una stroria realistica dove le azioni hanno delle conseguenza e, come spesso accade nella realtà, la redenzione e la buona volontà non bastano.
La casa consiglia IL CAPITALE UMANO

Nessun commento: