venerdì, ottobre 31, 2014

la bufala della banda dei clown

il livello di quanto i social portino una tendenza ad un'ignoranza massificata e molto molto distribuita è misurabile dalla spropositata quantita di post che arrivano da ogno latitudine e longitudine, da ogn stato/regione/città/comune/quartiere/via/traversa/cortile/portone, su questa fantomatica banda di delinquenti travestiti da clown che a seconda del post rubano, aggrediscono, seviziano, rapiscono bambini, uccidono, consegnano cartelle equitalia....
possibile che ogni bufala e cazzata, specie le più assurde, specie le più negative diventinò verità assoluta nel giro di nemmeno 24 ore?
se anche un solo secondo avete creduto alla storia dei clown fossi in voi qualchè domanda sul proprio stato id salute mentale me la farei!

giovedì, ottobre 30, 2014

la magnifica lingua italiana


SanDisk Ultra Dual USB Drive

e così, come era normale aspettarsi, anche le pen drive si evolvono.
sandisk mette sul mercato, anche a prezzi molto bassi, una pen drive con doppio attacco da un lato il classico usb da computer e dall'altro un micro usb, al momento, compatibile solo con i dispositivi android. Così potremo scaricare le foto dallo smartphone senza doverci per forza connettere direttametne al pc o affidarci ai cloud.
Anche se, a dire il vero, esistono già cavetti adattatori che trasformano l'attacco micro usb in un classico usb femmina.
ovviamente un pensierino ce lo sto già facendo.

bretelle boy

ci potreste mai credere se vi dico che a fine anni 80 questo era l'accessorio di moda più in voga e più gettonato?
E.... udite udite..... ne avevo un paio anche io!

sintra

ho scoperto, navigando per caso in rete, quando cerchi un po di viaggiare con la fantasia visto che nella realtà non ti riesce come vorresti, o peggio ancora come in questo momento per me non ri riesce affatto, che esiste un posto dove c'è il mare, ci sono le colline, ci sono i borghi medievali, i castelli, le architetture barocche, le comodità di una città moderna e tutto non troppo lontano e nemmeno troppo pubblicizzato.
Si tratta di SINTRA città del sud del Portogallo che vista attraverso queste immagini sembra un posto che nella vita non possa non esser visto.
Giudicate voi


la casa consiglia edge of tomorrow

la casa consiglia  EDGE OF TOMORROW
Classica fantascienza ispirata ai videogiochi, ci sono tutti gli elementi, un futuro apocalittico, un'invasione aliena e dei super soldati col destino di dover savare il modo. Unica variante, che però è sostanziale nella narrazione l'incidente alieno che porta il protagonista, tom cruise, nel monento in cui muore a risvergliarsi all'inizio della gioranta della battaglia, permettendogli così, di tentativo in tentativo, di trovare la via giusta per vincere la guerra.
Ovvimanente un film fantascientifico basato su salti temporali è sempre difficilissimo da gestire, ed infatti questo film non è privo di forzature narrative al limite dell'incomprensibile, però tutto sommato sono compatibili con una storia che risulta godibile. Ovviamente è inutile dire che film con questi budget sono una vera manna dal punto di vista visivo.
La casa consiglia la visione di EDGE OF TOMORROW

la casa consiglia buongiorno papà

La casa consiglia Buongiorno papà
Purtroppo in italia abbiamo importato questa pessima abutudine dagli stati uniti in base alla quale le commedie sentimentali debbano avere sempre e comunque un lieto fine, che alla fine la mediocrità umana raccontata debba comunque per forza sfociare nelle azioni giuste. i personaggi finiscono sempre per fare la cosa giusta e per uscirne come persone migliori.
Questa commedia non fa eccezione ed il finale sarò inevitabilmente lieto.
Però a differenta delle tante commedie di questo tipo questa è scritta piuttosto bene, ed anche i dialoghi non sono tutti di plasica e retorica, complice anche la mano di Massimiliano Bruno che è uno degli autori della sceneggiatura assieme al regista Edoardo Leo.
Anche la scelta degli attori è piuttosto azzeccata nonostante io, suicuramente per preconcetto, non riesco mai a vedere Raoul Bova come un vero attore.
Non vi aspettate niente di trascendentale, però la casa consiglia la visoone di Buongiorno papà.

mercoledì, ottobre 29, 2014

la chiave del mio cuore

una mia foto

la casa consiglia Small Appartamets

la casa consiglia Small appartaments
La classica piccola produzione americana, nella quale però ci sono un sacco di star dello showbiz, basti pensare a James Caan, James Madsen e Juno Temple come protagonisti secondari.
Racconta l'intreccio di storie di un piccolo condominio della periferia americana, aventi come crocevia gli eventi della vita di Matt Lucas, che interpreta un ragazzo ritardato e sociopatico che vive in un mondo tutto suo. Il film è dinamico, brillante e cinico al punto giusto, scritto benissimo e con dei personaggi veramente credibili e convincenti.
Il classico film che ha più critici a favore che spettatori nelle sale, ed è un vero peccato perchè è un prodotto di qualità che non andrebbe assolutamente perso.
La casa consiglia la visione di SMALL APPARTAMENTS

appunti di un giovane medico

Appunti di un giovane medico
Miniserie in 4 puntate da 25 minuti, mandate in onda su sky arte hd.
liberamente tratti dai racconti di Michail Bulgakov, che raccontano le memorie di un medico che si rivede, quando giovane uscito dall'università di mosca fu spedito in siberia (o in un posto molto simile alla siberia) ad operare come medico.
Il medico è interpretato da john hamm nella versione adulta e da daniel radcliff nella versione giovane.
Una miniserie piuttosto brillante e ironica con un finale piuttosto appeso, che forse anelava ad una seconda miniserie. comunque tutto molto, molto godibile.
Il mio consiglio è quello di recuperare la serie Appunti di un giovane medico.

martedì, ottobre 28, 2014

Galaxy note 4

Lasciate perdere tutte le discussioni da bimbominkia su è meglio samsun o è meglio apple, e su androiv vs ios. ieri ho visto da vicino il galaxy note 4, una sensazione puramente estetica. io lo trovo bellissimo!

lunedì, ottobre 27, 2014

1.000.000 di visite

1.000.000, UN MILIONE, di visite superate da questo blog....
e ancora non capisco il perchè qualcuno si fermi a leggere le mie sciocchezze
GRAZIE A TUTTI!!!

giovedì, ottobre 23, 2014

il riciclo in campania

nell'immagine la classifica delle regioni in base alle percentuali di raccolta differenziata della spazzatura.
Se vanno fatti, senza dubbio, i complimenti al veneto per la cifra stratosferica di materiale riciclato, e va sottolineato come il sud non riesca a non essere arretrato sotto questo punto di vista, mi preme fare una piccola riflessione sulla mia regione ovvero la Campania.
Nella stessa graduatoria nel 2012 la campania era 19° su 20 regioni con una percentuale del 1,2%. dopo soli 2 anno la campania è 8° con un (ancora basso) 11,1% finendo avanti a  lazio e a regioni storicamente più sensibili a questi argomenti come l'emilia romagna, la toscana e l'umbria.
Una volta tanto una cosa della quale vantarsi e che dimostra che quando si vole le cose non solo si possono fare ma si sanno fare anche molto bene. eppure di questa cosa non se ne parla, forse perchè, come vuole il luogo comune un po vittimista, è fin troppo facile parlare di noi per le cose negative!

la dottoressa peluche e la signora in giallo

come si può intuire da questo post, mia figlia treenne è nella fase "dottoressa peluche" per cui ci vediamo svariate puntate al giorno, e sul tablet ci sono svariate puntate del cartone animanto che in lingua originale si chiama miss Mc Stuffin.
In sostanza si raccontano le storie di questa bimba che, un po da psicopatica, ha la fantasia di parlare con i giocattoli e di esserne la dottoressa che li ripara e li guarisce con una bravura da lumiare della scienza medica di fantasia.
Il cartone animato è fatto bene ed è adattissimo ai bambini dell'età di mia figlia, solo che, ovviamente, guradandolo con l'occhi di un adulto ti colpiscono altre cose che ai piccoli non possono fare effetto.
Una su tutte, sta nel fatto che la dottoressa peluche mi ricorda, narrativamente parlando, tanto, ma proprio tanto la signora FLATCHER. ve la ricordate?
era la protagonista del telefilm MURDER SHE WROTE, che in italia fu tradotto semplicisticamente con LA SIGNORA IN GIALLO.
In sostanza la signora in giallo era una scrittice di gialli, talmente brava da aiutare la polizia a risolvere i casi di omicidio irrisolti. Solo che la signora abitava a Cabot Cove, cittadina di poche migliaia di abitanti, tanto da conoscersi gli uni con gli altri, e pertanto narrativamente diventò presto assurdo che in una piccola comunità si verificassero tanti omicidi, non a caso in alcune stagioni la signora Flacher veniva mandata in giro per il mondo, ma in maniera infallibile ovunque arrivasse lei si verificava un omicidio e quindi un nuovo caso da risolvere. Per gli amanti del giallo una vera pacchia, con un occhio un po più distaccato però, la cosa che, dopo un po, sembrava più lampante era quanto portasse sfiga il personaggio interpretato da Angela Lansbury, che ovunque andasse portava morte e mistero, al punto che quando la vedevano pure i gatti neri si prodigavano in gesti apotropaici.
Ecco alla stessa maniera la piccola Dottie (diminutivo della dottoressa peluche) ovunque vada c'è un giocattolo che si rompe (come pretesto per farle fare la dottoressa), quindi cara Dottie, sarai anche una brava dottoressa di giocattoli, ma non è che porti un poco sfiga???

i rom e i roghi

lungi da me l'idea di voler essere l'avvocato difensore del fuoco, nella terra dei fuochi (abitando io tra l'altro proprio in quella zona). ne tanto meno voglio fare una levata di scudi aprioristica a favore delle comunità rom, perchè pur essendo (o comunque cercando di essere il più possibile) un paladino dell'integrazione, non sono certo un cieco che non vede le tante problematiche, quasi tutte culturali, che queste comunità agglomerate in ghetti quasi sempre autogenerati, portano al loro interno e all'interno delle comunità nelle quali proprio non riescono ad integrarsi.
Però a me sta storia che i rom continuino a bruciare quantitativi spropositati di materiali che invece dovrebbero essere differenziati, o peggio ancora, trattati in maniera specifica mi puzza, anche più del fetore tossico dei roghi stessi.
Si perchè così tanti incendi, così tanti materiali e sempre a ridosso di queste comunità, io che sono malpensante e complottista, ci vedo sempre dientro la longa mano della criminalità organizzata che genera tale situazione sapendo che poi il razzismo medio dell'italiano del terzo millenio porterà ad una somma troppo facile. infatti non a caso i social sono un pullulare di articoli che imprecano contro i rom e che li additano come i soli responsabili di questa, tristissima, situazione.
In pratica, a parer mio, io camorrista sverso una quantità di rifuti, mgari tossici, nella frazione dove non troppo distante c'è un campo rom, gli do fuoco e poi dico cose tipo "avete visto sti rom che stanno combinando?" e automaticamente tutti additeranno i rom come il cancro della società civile.
Ribadisco non è che le comunità rom non abbiano e non generino problemi di nessun tipo, però prima di dargli tutta la responsabilità del fuoco della terra dei fuochi io un po di indagini più approfondite in merito le farei.

la casa consiglia JOBS

La casa consiglia JOBS
onestamente la vita privata di Steve Jobs non la conosco affatto, e peratnto non posso sapere (come alla fine penso non lo possa sapere quasi nessuno) quanto questo biopic sia vicino o meno alla vita reale del signor "apple" però alla fine di questo film, il sig. Jobs non è che ne esce proprio bene bene a livello umano, viene raccontato come un visionario, si, ma fortemente egocentrico, infantile, meschino e vendicativo.
Pertanto non mi meraviglierebbe sentire i tanti apple addicted (molti dei quali veramente bimbiminkia invasati) essere molto critici e avere zero apprezzamento quer questo film, che di suo, però è fatto molto bene, narra bene gli anni che racconta e, come sempre, è impreziosito da un personaggio intrepretato da jonah hill che è veramente uno degli attori più bravi di hollywood.
Ora che vi piaccia o meno la apple, che vi piaccia o meno quel che racconta, io vi consiglio di guardarvi JOBS.

Oneplus One

Finora ne ho solo sentito parlare e non ne ho mai visto uno da vicino. ma ONEPLUS ONE mi pare un vero e proprio prodotto d'eccellenza, uno smartphone fatto con buoni materiali, delle ottime caratteristiche tecniche ed una fotocamera molto avanzata che scatta addirittura in formato raw. il tutto ad un prezzo piuttosto contenuto.

giovedì, ottobre 16, 2014

ieri gli effetti della crisi economica, e più che altro dell'impossibilità che i paesi europei stanno avendo nell'uscirne, ha portato ad un vero e proprio crollo del mercato azionario.
Le borse di tutta europa sono colate a picco.
Si stima che nella sola giornata di ieri si siano bruciati circa 270 MILIARDI di euro in capitalizzazioni.
La cosa più allucinante è che questo peserà inevitabilmente sulla vita quotidiana di tutti gli europei, eppure i soldi bruciati ieri in sostanza NEMMENO ESISTEVANO!
quando capianno che è il sistema economico che e morto e non le economie dei paesi?

mercoledì, ottobre 15, 2014

walking dead's finger art tribute

WALKING DEAD'S FINGER ART TRIBUTE

un mio instagram

slash slash

:-)

caldo

15 ottobre, ore 6 del mattino 23°
è stato già detto "non ci sono più le mezze stagioni"?

la casa consiglia Django unchained

la casa consiglia Django Unchained
Ora direte "si vabbè ma i film di Tarantino li consigli sempre...."
E allora?
Finche li fa così bene credo che consigliarne la visione sia proprio il minimo.
senza raccontare nulla della storia o entrare troppo in una critica specifica, vi basti sapere che io DETESTO i film del genere western, eppure questo mi è piaciuto.
la casa consiglia la visione di Django Unchained.

p.s. tra l'altro proprio stasera sarà messo in onda per la prima volta in chiaro sul canale Cielo (126 ddt)

film da recuperare Lola Corre

Film da recuperare
LOLA CORRE

soundtrack of my life 2014

soundtrack of my life 2014

Mano nella Mano - Sergio Cammariere


La stranezza della discografia italiana. Un cantautore osannato fiono all'altro ieri esce con un disco nuovo e nessuno se lo caca.... bha!

soundtrack of my life è un'iniziativa di Attimi di letizia

martedì, ottobre 14, 2014

il vizio che ti brucia

A sto giro, sono veramente rammaricato.
Un contest (sempre di fotocontest) che si chiama "controluce"
e questa mia foto, va malissimo..... resto basito dalle scelte incomprensibili dei votatni.
Non che altre foto belle non ce ne siano, anzi.... però così tanta poca considerazione non me la spiego proprio.

lunedì, ottobre 13, 2014

è già ebola fobia

Vi ricordate l'aviaria?

da wikipedia per rifrescarci la memoria
Influenza aviaria (nota anche come peste aviaria, dal latino aves = uccelli) è una malattia infettiva contagiosa altamente diffusiva, dovuta ad un virus influenzale (orthomyxovirus), che colpisce diverse specie di uccelli selvatici e domestici, con sintomi che possono essere inapparenti o lievi (virus a bassa patogenicità), oppure gravi e sistemici con interessamento degli apparati respiratorio, digerente e nervoso ed alta mortalità (virus ad alta patogenicità). Il virus può trasmettersi agli umani, come è stato definitivamente dimostrato a partire dal 1997

 Ve lo ricordare Francesco Storace?
nel 2006, per "consolarlo" dalla trombatura che non lo rielegge come presidente della regione lazio (carica che gli porterà diversè querelle legali tanto da farlo sparire dalla scena politica italiana) gli viene affidato il ministero della salute.
ebbene sull'onda emotiva di una paura per la pandemia aviaria che sembrava possibile, nonchè imminete, anche se a parer mio era solo una strategia delle aziende farmaceutiche quella di alimentare il terrore, il ministero compra una quantità di vaccini contro l'aviaria spropositata, manco avessimo il 30% della popolazione già infetta.
Ovviamente e fortunatamente la pandemia non ci fù, l'acquisto dei vaccini invece si.
Ora la mia domanda è questa.
Con un solo caso accertato negli stati uniti ed un solo caso accertato in europa, questa paura dell'ebola non è che è solo una manovra delle case farmaceutiche per prendere per il collo i governi e vendere vaccini che altrimenti non venderebbe manco in cento anni?
Io fossi in voi un paio di minuti su sta cosa ci rifletterei....

christophe huet

Cristophe huet, fotografo, grandissimo grafico, provocatore, a parer mio artista vero!
guardare per credere


la casa consiglia italy in a day

Se in italia non avessimo lo traordinario talento autolesionista nello sminuire quel che di buono abbiamo, un film come questo non passarebbe certo quasi inosservato ed un regista come Garviele Salvatores sarebbe sicuramente più osannato di quanto non lo sia in realtà.
Perchè Salvatores riesce ad essere bravissimo anche quando in realtà il film non lo gira lui. In pratica questo ITALY IN A DAY è un progetto nel quale si invitava gli italiani a mandare un filmato che raccontasse un momento della loro quotidinità. Salvatores ha ricevuto quasi 25.000 filmati, poi li ha selezionati e montati in modo che raccontassero, cronologicamente, una giornata degli italiani dalla mattina alla sera.
L'effetto è devastante, il film è commovente in ogni suo minuto, è commovente quando apre uno squarcio commovente sul nostro paese, ma è commovente anche quando ne apre uno triste, anche quando ne apre uno alleggo e anche quando ne apre uno che dovrebbe farti incazzare.
Insomma l'esperimento è più che riuscito ed a parer mio questo film andrebbe fatto vedere nelle scuole, perchè rende tangibile il prezioso valore della quotidianità e della vita "normale".
La casa consiglia assolutamente la visione di ITALY IN A DAY

Carla Gozzi

Onestamente prima di questa strasmissione, ovvero "ma come ti vesti", nemmeno sapevo chi fosse questa signora, mentre il suo cooconduttore era già noto per altre trasmissioni televisive. e di sicuro non mi andrei mai a cercare la trasmissione in causa per poterla vedere, almeno mai di proposito. però appunto capita che facendo zapping ti fermi su real time, che tra l'altro produce veramente un sacco di trasmissioni interessanti, e di beccare il famelico duo Enzo Miccio e appunto Carla Gozzi intenti a dare lezioni di stile a personaggi indubbiamente improponibili nel vestiario.
La trasmissione ha un suo perchè ed al limite mi posso limitare al giudizio sommario del può piacere/ non può piacere, e di certo non vuole essere una critica a chi piace il solo fatto che a me non piaccia.
La cosa che mi colpisce però e che i personggi costruiti (perchè in buona parte sono costruiti, nella realtà non si potrebbe mai essere tanto finti) sono così un clichè e così prevedibili da risultare ridicoli. e la cosa che porpio più mi colpisce, è che mentre da enzo miccio questo personaggio, che poi è sempre lo stesso, lo si conosce e lo si aspetta, è Carla Gozzi quella che incredibilmente tra i due riesce ad apparire più checca isterica del suo fintissimo compagno d'avventura.
quanta bruttura per una sola trasmissione|