venerdì, novembre 07, 2014

stamina, le iene e la volubilità delle masse

ne voglio parlare ora proprio perchè farlo in maniera postiva quando sembrava che fossimo di fronte ad un miracolo era facile.
E sarebbe stato ancora più facile farlo in maniera negativa quanto, pian piano sono uscite tutte le negatività di Vannoni e del progetto Stamina.
Giusto per contestualizzare, facciamo un piccolo riassunto della situazione.
Innanzitutto c'è Stamina, col suo ideatore Vannoni (che non è un dottore) che, appoggiandosi agli spedali civili di brescia sviluppa un prodotto a base di cellule staminali che vengono prelevate da un parente prossimo "lavorate" e poi infuse ai malati che ne avessero bisogno. Tale progetto, va detto come premessa, non veniva considerato una cura a qualche patologia, ma veniva considerata una cosiddetta "CURA COMAPSSIONEVOLE" ovvero una cura alternativa, senza alcuna garanzia di risutato da offrire a quelle persone colpite da malattie gravi che al momento non hanno cure.
Poi ci sono questi bambini malati di una malattina, L'ATROFIA MUSCOLARE SPINALE (SMA1) che non ha nessuna cura possibile e che, di fatto, ti rende un vegetale. alcune delle famiglie di questi bambini vengono a conoscenza di queste cure compassionevoli e iniziano i trattamenti.
Poi terzo elemento di questa storia ci sono LE IENE che, sicuramente su segnalazione di queste famiglie, vengono a conoscenza della storia e decidono di farci su un servizio, nel quale il loro inviato GIULIO GOLIA si reca da alcune di queste famiglia per rappresentare i risultati di queste infusioni. La famiglia sulla quale si concentrano maggiormente le attenzioni è quella della piccola SOFIA.
Ulteriore piccola premessa, questa tutta personale, sono un papà molto apprensivo ed ho una bellissima e fortunatissima bimba di 3 anni che scoppia di salute ed è abbondantemente ricca di argento vivo e quindi è vivacissima ed iperattiva, e sono conscio e consapevole della fortuna che ho, tanto che vedendo il servizio delle iene ed i filmati della piccola Sofia quando stava bene e quelli di ora che è malata, non ho vergogna a dire che ho pianto, quasi sentendomi in colpa per la mia fortuna.
Insomma questi filmati facevano vedere questi bimbi ridotti a vegetali come erano prima delle infusioni e come invece dopo le infusioni recuperassero tantissima mobilità ed autonomia, un bimbo che doveva respirare con l'ausilio del respiratore ora respirava da solo, la piccola sofia veniva nutrita con le flebo e ora riusciva a deglutire da sola, ed altri piccoli miracoli, perchè in uno stato vegetativo così grave un microscopico miglioramente è oggettivamente un piccolo miracolo.
Ora le Iene, tra le tante inchieste che fanno, capita che siano capziosi e che forzino delle interpretazioni narrative, e per questo hanno molti accusatori, ma a sto giro va detto a loro onore, che spesso nei servizi in questione ripetono che non si tratta di una cura, che il metodo stamina non stava guarendo i bimbi dalla SMA1, ma che semplicemente stava apportanto dei benefici a bambini per i quali, va sempre ricordato, non ci sono alternative, ed a supporto di questo punto di vista non lasciavano solo le parle del gionalista e l'enfasi emotiva delle immagini, ma, come un giornalista d'inchiesta dovrebbe sempre fare, si sono rivolti ad esperti internazionali della malattia chiedendo se quel che avevano documentato era comprovabile e valido o meno.
E tutti gli esperti interpellati dicevano unanimemente che erano di fronte ad un qualcosa di molto interessante che avrebbe dovuto essere approfondito.
quindi come era facile da predire, tutti i malati incurabili d'italia si sono rivolti agli spedali civili di brescia per capire se ci fossero possibilità anche per loro di essere inclusi nelle cure compassionevoli. tanto da suscitare anche l'attenzione del ministero della salute (poi ci sarebbe da chiedersi fino a quel momento cosa sapesse in merito il ministero, ma questa è un'altra storia), che si rivolge a Vannoni, per sapere cosa somministri ai pazienti che si rivogono a lui. E qui tutta la storia va letteralmente in merda, perchè Vannoni, facendosi scudo del timore che le case farmaceutiche possano rubargli la formula per venderla mentre lui la forniva gratuitamente, si rifiuta sempre di svelare le sue ricerche, di conseguenza il ministero per un tardivo senso del dovere blocca tutte le cure compassionevoli, facendosi scudo del principio che non sapendo di cosa si tratti devono impedire che un ospedale "sperimenti" sulla pelle dei malati.
A sto punto le famiglie di questi bimbi non ci stranno e fanno ricorso alla magistratura per continuare, e quindi parte tutta un'escalation che non vi sto qui a dettagliare che porta un indagine approfondita.
Alla fine, esprimendo il mio parere personale, sul ministro della salute BEATRICE LORENZIN che ogni volta che è stata intervistata sull'argomento, avesse ragione o meno, non si è mai risparmata una figura di merda colossale, riuscendo sempre a palesarsi per l'incapace e incopetete che è, la morale della favola è che l'inchiesta ha smascherato VANNONI, portando alla luce tutto un'apparato commerciale e poco medico e per niente etico.
Ovviamente appena è emersa questa situazione il mondo social, che orami purtroppo è l'unico termometro dell'umore della società, è passata immediatamente dall'osannare il metodo stamina che fino a quel momento era l'unico paladino della povera gentre contro la dittatura delle case farmaceutice che conoscono le cure ma ci vogliono lucrare sopra, e tutti sti principi calssicamente complottisti, ad un vero e proprio uragano di merda su Vannoni che non è un dottore, che è incompetente, che è imbroglione e chi più ne ha più ne metta.
E ovviamente anche le Iene non ne sono uscite indenni viste le tante accuse di aver voluto creare un santo laddove ci fosse invece il demonio.
Ora la prima domanda che io mi pongo è proprio sui social, e di conseguenza sulla cultura del cosiddetto uomo medio che è perfetta rappresentanza del tipico commento da social.
Possibile mai che nessuno si prenda mai la briga di approfondire quel che legge?
Possibile mai che il titolone sia tutto quel che vi interessa?
Possibile mai che i 140 caratteri vi abbiano trasformato tutti in massimalisti estremisti del giudizio?
Possibile mai che non ci siano vie di mezzo o santo o pezzo di merda?
Possibile mai che vi sentiate sempre capaci di dare un giudizio definitivo su ogni cosa, manco foste diventati i più grandi esperti mondiali all'istante?
Possibile mai che la socialità virtuale estrema, che diventa diretta proporzionalità dell'asocialità reale, vi abbia incattiviti talmente tanto da farvi sentire in diritto di cospargere merda su ogni cosa?
Seconda considerazione sul metodo giornalistico delle iene. Tutti sono criticabili e di sicuro loro non fanno eccezione, ma in questa storia mi sento di essere un loro difensore, perchè, giornalisticamente hanno speculato veramente il minimo sindacale.
In fine, terza ed ultima considerazione mi porta ad usare il metodo stamina solo come aggancio, perchè che Vannoni sia un personaggio ambiguo e magargi disonesto lo dice la giustizia ed io non ho motivi per non credere che sia così, però, alla fine, il suo progetto non era fatto di alchimia o di stregoneria, non era una formula magica tirata da qualche parte assurda, si basava su una cosa tangibile, ovvero LE CELLULE STAMINALI.
Ora sono già diversi anni che si è capito che le cellule staminali sono la nuova frontiera della medicina, e che molte delle risposte che attendiamo da sempre dal progresso medico sono li dentro in attesa solo che qualcuno le tiri fuori, tanto che l'oscurantismo medievale e bigotto, mascherato da etica insito nell'animo umano, mischiato alla paura religiosa (usate il termine religiosa in maniera quanto più possibile massimalista) porti un sacco di ostracismo nei confronti degli studi su queste cellule, rallentando di fatto un progresso che potrebbe influire direttamente sulla qualità della vita umana, mascherandosi dietro al fatto che le malattie tanto comunque ci sono.
Ecco questo discorso così ampio e globale mi serve per poter ricondurre il mio ragionamento ai bimibi malati di SMA1 che abbiamo visto e come la volubilità delle masse non abbia portato fare un semplicissimo ragionamento in base al quale vi chiedo:
Ora che tutti sono cattivi, che stamina non era quel che si credeva, che Vannoni sta in galera (sta in galera??), che la Lorenzin è ancora ministro nonostate tutto, che le Iene non raccontano più nulla, possibile mai che nessuno di voi si sia chiesto alla fine come mai sti bambini avevano dei benefici?
E' mai possibile che nessuno chieda, a gente più seria e professionale di Vannoni, di capire se c'è una strada nelle staminali che possa essere percorribile?
Possiamo mai restare impassibili, di fronte a bambini che saranno costretti a peggiorare nuovamente?
Possiamo mai permetterci il lutto di lasciar cadere sulle spalle di questi genitori nuovamente il peso del fardello che portavano prima, aggiungendoci il peso non indiferrente della consapevolezza che ora non ci sarà mai più nulla che potrà alleviagli le sofferenze?
Dobbiamo per forza aspettare che uno di questi bimbi MUOIA per poterci poi nuovamente indignare, però per l'amor di Dio solo per qualche giorno e magari tra un talent e una partita, su quanto si sarebbe potuto fare e non si è fatto?
Ecco la consapevolezza, alla fine di questo mio post, che a queste mie domande la risposta sia il nulla, vi confesso che mi fa sentire veramente una merda!

Nessun commento: