martedì, ottobre 07, 2014

Gi errori di un (non) giovane padre

Ieri sera mi è capitata sta cosa;
probabilmente ero già nervosetto di mio, ero seduto al pc (cosa che a casa non faccio praticamente mai) e mia figlia girava per la stanza.
Ad un certo punto prende il suo banchetto per disegnare e comincia a spostarlo, le chiedo cosa volesse fare e non mi risponde e continua a trascinare sto banchetto, io nel frattempo avevo già capito che voleva venirsi a sedere accanto a me, le dico "Greta smettila che sbatti vicino i mobili" (il tutto tra una madia con porte a vetri ed un tavolo di cristallo). niente finta sordità e ostinazione nel trascinamento. Secondo avvisto "Greta ho detto smettila di trascinare sto banchetto". niente. Terzo avvertimento e niente, mi sono arrabbiato e leho fatto un vero cazziatone.
Ovviamente lei ha preso a piangere, ed allora per fare il padre severo ed intransigente ho rincarato la dose
"E adesso perchè stai piangendo?"
la treenne mi guarda con gli occhi pieni di lacrimoni e mi dice
"perchè hai strillato troppo"
--------- silenzio --------
MI SONO SENTITO TROPPO UNA MERDA!
ho spento il pc, l'ho abbracciata e abbiamo giocato insieme per il resto della serata.
Mi capita raramente, ma spero di non dimenticarmi mai di quanto la cosa migliore della mia vita sia quella di passare il tempo con mia figlia, ed un po egoisticamente spero di non sentirmi più un essere umano schifoso come è stao ieri sera.

2 commenti:

francesca ha detto...

Va bene così, gli "errori" servono a farci capitolare ed aggiustare il tiro :)
Magari capitasse a tutti di trarne giovamento.
Buona serata
Francesca

gds75 ha detto...

grazie per la solidarietà genitoriale :-)