mercoledì, aprile 09, 2014

La casa consigli Hunger

la casa consiglia HUNGER
Ormai è palese che McQuenn nei suoi film vuole solo e soltanto Fassbende nudo.
Stavolta però a differenza di SHAME (del quale ho parlato e il quale non mi è piaciuto) la storia è tosta e molto ben raccontata, anche se, secondo me, un filino troppo filosofica per quanto cruda e materia sia la narrazione che si vuole raccontare, la ribellione politica, l'oltransimo idealista e la scelta drastica di morire lentamente di fame da parte del protagonosta, a parer mio, meritavano qualche approfondimento di più ed invece sono stati lasciati a pochi, anzi pochissimi, dialoghi che volavano piuttosto alti.
La strasfigurazione di Michael Fassbender è impressionante, non so quanto ci sia di suo e quanto lo abbiano aiutato trucco ed effetti speciali, ma man mano che avanza il film sembra veramente di vedere una persona che va inesorabilmente incontro alla morte.
La casa consiglia la visione di HUNGER

Nessun commento: