venerdì, maggio 31, 2013

fabio troiano ed il dono dell'ubiquità

Potere della tv generalista, ieri sera Fabio Troiano era contemporaneamente il conduttore di The voice of Italy su rai 2 ed il cooconduttore di Colorado Cafè su Italia 1.
Poi qualcuno ancora si meraviglia quando dico che guardo solo sky....

in soli 20 anni

io non sono troppo amante della tecnologia "smart" non tanto per le implicazioni pratiche che comporta, che sono sicuramente positive, quanto per la mia fissazione (che nasce dalla passione per la fotografia e di conseguenza per le reflex) di preferire un  dispositivo che fa bene una ed una sola cosa piuttosto che avere un po di tutto a bassa qualità.
Però la considerazione rappresentata in questi due scatti è innegabile, venti anni fa c'era bisogno di tutta sta roba e di spendere di conseguenza, nella foto sono rappresentate tutte cose costosissime (basti pensare che nel 93 un portatile poteva costare 7/8 milioni di lire per una potenza circa un terzo di quella di un pc da casa). oggi si è sempre pronti ad ogni evenienza con un solo dispositivo... ed io credo che sia solo l'inizio....

la casa consiglio - romanzo di una strage

romanzo di una strage
Marco Tullio Giordana non di sicuro bisogno delle mie parole, ma di sicuro credo sia una di quei registi da tutelare, perchè racconta sempre storie vere, raccontando la verità, il che detta così può sembrare una ovvietà, ma invece non è una cosa per nulla scontata, tropo spesso il cinema e, negli ultimi anni, specialmente la tv ci hanno raccontato un sacco di verità non vere o comuqne fortemente influenzate da opinioni o veri e prorpi gruppi di pressione affinchè si vendessero verità più comode. Ma spesso la verità è scomoda e quella raccontata da Giordana in questo film è scomodissima e soprattutto ancora (e questo punto per sempre) senza giustizia.
Si perchè questo film racconta la storia di una parte degli anni di piombo, nella fattispecie la strage di piazza fontana ed i personaggi di Pinelli e del commissario Calabresi, raccontando attraverso le loro vicende le convinzioni degli anarchici, quelle dei terroristi fascisti, e le tante infiltrazioni di organi dello stato all'interno delle fazioni, ma anche le forti simpatie di intere, e non piccole, parti delle forze armate nei confronti dei neo fascisti e dei movimenti del "principe" borghese, che è bene ricordarlo ha tentato anche di realizzare un colpo di stato a metà degli anni 70.
Inutile che stia qui a raccontarvi la trama che dovrebbe essere studiata a scuola in quanto è un vero e proprio pezzo di storia recente del nostro paese.
Mensione speciale va ai protagonisti che sono Pier Francesco Favino (Pinelli),Valerio Mastandrea (Calabresi), Michela Cescon (Licia Pinelli), Fabrizio Gifuni (Aldo Moro), Giorgio Tirabassi e Luigi Lo Cascio (giudice Paolillo) veramente perfetti nei loro ruoli, dimostrando che la generazione di attori quarantenni italiani è veramente i primissimo livello per nulla inferiore al panorama attoriale statunitense spesso troppo osannato.
La casa consiglia ASSOLUTAMENTE la visione di Romanzo di una strage.

il tedesco

il tedesco.... che lingua soave, dolce e romantica..... ;-)

Soundtrack of my life: 2005

Soundtrack of my life: 2005

DAFT PUNK - TECHNOLOGY

per tutti quelli che hanno conosciuto i daft punk solo oggi...


Soundtrack of my life è un'iniziativa di ATTIMI DI LETIZIA

martedì, maggio 28, 2013

pif intervista saviano

La quinta stagione de Il Testimone si chiude veramente alla grande con l'intervista a Roberto Saviano in occasione dell'uscita del suo ultimo libro Zero zero zero (che ho intenzione di leggere il prima possibile).
Come al solito non si tratta di una semplice intervista, ma pif passa del tempo insieme al giornalista per mostrare come e cosa significa una vita sotto scorta, e quanto sia emotivamente provante per lo scrittore tornare nella propria città dove da anni non gli è più facile tornare.
La solita ironia che è il condimento di tanta intelligenza, rende il finale di stagione assolutamente da vedere.
Per chi non l'avesse vista la puntata è disponibile on demand sul sito di Mtv. vi consiglio vivamente di investire 45 minuti del vostro tempo per vederla.

ecco il link

Pif - il testimone - roberto saviano

yes we rafa

RAFA BENITEZ - nuovo allenatore del napoli!

prendere nota di prendere nota

Prendere nota di prendere nota!
Ieri pomeriggio, mentre ero in giro con mia moglie e mia figlia, ho notato una cosa, che ora ovviamente non ricordo, ed ho pensato "questa è proprio una cosa sulla quale potrei fare un post sul blog. Quasi quasi mi faccio un promemoria sul blocco notes del telefonino... vabbè non fa niente tanto domani me lo ricorderl sicuramente!"
Ecco infatti oggi ho voglia di tarlarmi il cervello, mi ricordo che c'è una cosa della quale mi devo ricordare, ma proprio non mi riesco a ricordare di cosa mi dovevo ricordare.
Quindi predere nota, di prendere nota la prossima volta che c'è da prendere nota!

tracollo lega

In questa tornata di elezioni amministrative, in un periodo nel quale il mio interesse per la politica è veramente ai minimi storici, se posso trovare una cosa che veramente mi fa piacere, e per la quale veramente sto godendo è il tracollo della lega, che nella sua roccaforte storica Treviso collassa all'8%.
Caro gentilini finalmente la finirai di ammorbarci!!!

non chiamateli comunisti

Lo so c'è un errore grammaticale, la frase si dovrebbe concludere con offendeRE e non con offende, però il senso non cambia e sono parole che non fanno una piega....

lunedì, maggio 27, 2013

improvvisa nostalgia

Questo fine settimana, mi è venuta una imporvvisa ed ingiustificata nostalgia, di quando mia figlia ancora prendeva il biberon e nel fine settimana ci svegliavamo comunque presto per farle fare la poppata e poi me la mettevo nel nostro letto vicino a me e facevamo un'altra oretta di sonno abbracciati.
Era circa un anno fa ma a momenti mi pare sia passata un'era geologica.

sky on board camera

Le on board camera in hd di sky f1 sono una cosa semplicemente spettacolare... sembra veramente di essere in macchina!

Neymar al Barcellona

Ufficiale Neymar al Barcellona, perchè il Barcellona non era già sufficientemente forte....

giovedì, maggio 23, 2013

meticcio è meglio


Senza ombra di dubbio.... VIVA LA BASTARDAGGINE!!!!

megan fox e il ritocchino

e così anche Megan Fox cede al ritocchino e si rifà le tette sfoggiando una bella terza abbondante.
Onestamente, secondo me, non ne aveva assolutamente bisogno.

la casa consiglia - Julie and Julia


julie and julia
Decisamente non è il mio genre, credo che si sia capito che la commedia romantica non è proprio la mia prima scelta, eppure per questo film faccio volentieri un'eccezione, un po perchè si sa che Norah Ephorn è una regista bravissima, un po perchè Meryl Streep merita sempre di essere vista, e un po perchè parlare di cucina rende tutto simpatico.
Il film racconta la storia scritta da julie powell, che è anche il personaggio principale di una metà della storia, nella quale racconta la sua storia vera di scrittrice senza carriera da scrittirice, infognata in un brutto lavoro assicurativo all'indomani dell'11 settembre, che decide, un po per vocazione, un po per mancanza di stimoli di scrivere un blog (nel 2002 era forma comunicativa on line molto embrionale) nel quale in un anno rifaceva tutte le ricetta proposte da julia child (antesignana di tuttele cuoche tv americane) negli anni 60 nel suo primo libro di ricette.
Così la storia raccontata nel film è veramente interessante, perchè oltre alla storia della powell, si racconta in parallelo anche la storia vera di Julia Child (tra l'altro anch'essa sceneggiatrice del film), moglie di un diplomatico americano che in europa impara a cucinare e che decide di diffondere il suo sapere alle donne americane fino ad allora (ma secondo me ancora oggi) prive di una vera cultura culinaria.
Le storie viaggiano parallele, e risultano entrambi garbate e godibili.
Spicca su tutte ovviamente la divina Meryl Streep, che non a caso, per questa interpretazione ha vinto un golden globe e ha ricevuto l'ennesima nomination agli oscar.
La casa consiglia la visione di Julie and julia

the Following


Un paio di settimane fa è finita la prima stagione di THE FOLLOWING, serie tv con protagonista il bravissimo Kevin Bacon.
E' la storia delle vite di un consulente dell'FBI e di un professore di letteratura, che crea una setta di assassini basandola sulle storie di Edgard Allan Poe. Non vi svelo altro della trama, perchè è scitta molto bene, molto avvincente e ricca di colpi di scena, visto anche l'alto numero di storie che si intrecciano.
Un'altro caso di serie tv, scritta con criteri cinematografici e con qualità decisamente superiori a quelle delle serie tv, anche se forse il finale aperto (per la seconda stagione già programmata) mi pone qualche dubbio su che tipo di sviluppo possa prendere la serie.
Tra l'altro è stato anche il primo caso in italia di serie tv mandata in contemporanea sia dalla pay tv satellitare che da quella sul digitale terrestre. Se avete la possibilità di vedere questa serie fatelo che ne resterete soddisfatti.

soundtrack of my life: 1998

soundtrack of my life: 1998

LIGHTHOUSE FAMILY -HIGH



soundtrak of my life è un'iniziativa di ATTIMI DI LETIZIA

soundtrack of my life: 2013

soundtrack of my life: 2013

CLEMENTINO - O VIENT


soundtrak of my life è un'iniziativa di ATTIMI DI LETIZIA

mercoledì, maggio 22, 2013

del razzismo dei tifosi

I tifosi di calcio, tra gli esseri umani più ignoranti al mondo (ed è anche consentito generalizzare) avendo anche tanto ipocrita razzismo nei cofronti delle persone di colore in special modo (molto ipocrita perchè poi quelli che giocano nella propria squadra sono esentati) negli ultimi tempi hanno preso particolarmente di mira due calciatori del Milan, ovvero Mario Balotelli e soprattutto Kevin Prince Boateng.
Tralasciamo tutto il disprezzo per le offese razziali che sono semplicemente una cazzata dette da persone di merda.... basterebbe apostrofarli sempre così invece di stigmatizzare continuamente, vorrei analizzare un'attimo la vita di Kevin Price Boateng.
Se io fossi Boateng, otre ad essere un calciatore, sarei un calciatore ricco, e sarei anche un bellissimo ragazzo con degli addominali che fanno invidia e sarei anche il findanzato di Melissa Satta (nelle foto sopra) vera e propria icona di bellezza. Una ragazza talmente belle da poter idealizzare in senso assoluto il concetto di bellezza. Non conosco un solo uomo, ma anche una sola donna, che non dica cose del tipo "effettivamente la satta è proprio bella"
Quindi data per scontata la sua bellezza, se io fossi veramente Boateng, ad ogni fischio, ad ogni, buuu (becerissima espressione) invece di arrabbiarmi, invece di scagliare pallonate, invece di minacciare di abbandonare il campo, girerei semplicemente con queste 2 foto formato A3 appresso, al primo gesto razzista, salirei dal tifoso stronzo, gli mostrerei le foto e dandogli pacche sulle spalle di compiatimento gli direi testuale:
"AMICO... IO STASERA TORNO A CASA DOVE MI ASPETTA LEI.... TI REGALO LE FOTO, QUANDO TORNI A CASA TU.... BHE ARRANGIATI!!!!"
credo sarebbe l'umiliazione più adatta per questa forma di stronzi che appesta il mondo!

keanu reeves



Keanu Reeves arriva al festival di cannes, viene fotografato così e subito i giornali e i siti di gossip si scantenano sullle "condizioni" dell'attore che immediatamente viene considerato EX sex symbol, per il solo fatto di essersi liemevente ingrassato (e poi non mi pare mica sto botolo) e per il suo stile un pò trasandato rispetto a come si presentava in passato.
Ora, ribadendo che a me pare che alla fine tutto sto grasso sia pure abbastanza poca roba, vorrei far notare al mondo itero che Point Break è un film di 22 anni fà, e che il signore nelle foto è prossimo ai 50 anni (ne ha 49) e che tutto sto sfacelo è semplicemente, ed inevitabilmente VECCHIAIA.... una cosa che (chi meglio chi peggio, questo si) tutti siamo destinati ad incotrare. quindi please smettetela!!!

aforisma


Se la felicità è dietro l'angolo, io devo essere in un cerchio!
Charlie Brown

p.s. a me i peanuts non mi sono mai piaciuti particolarmente ma questa frase mi è piaciuta parecchio.

chiara francini

Ancora un esempio di una donna, in questo caso la bravissim attrice Chiara Francini, che non rientra propriamente negli standard di bellezza standardizzata che lo showbiz attuale impone, ma che nonostante questo piace veramente a molti uomini.

martedì, maggio 21, 2013

sweet rubik

Ultima partecipazione ad un concorso di FOTOCONTEST. il tema del contest era forma cubica e quadrata. Ho partecipato con questa foto intitolata swet rubik, avendo io realizzato un cubo di rubik fatto con gelatine alla frutta. così se non riesci a risolvere il cubo puoi sempre mangiarlo :-)
piccolo attimo di immodestia, secondo me meritavo ben più del 21° posto raggiunto.

alto tasso d'egocentrismo

due autoscatti ad alto tasso di egocentrismo....

esprimersi

Anche così, scritto su in passaggio a livello con uno stencil, un ti amo è pur sempre una dichiarazione d'amore....

una mia foto

Addio Carlo Monni

Ieri ci ha lasciato uno dei più grandi caratteristi italiani.
Un saluto a Carlo Monni


lunedì, maggio 20, 2013

ciliege d'amore

una mia foto.

la casa consglia - l'uomo dai pugni di ferro

l'uomo dai pugni di ferro
Ovvero come ti faccio un omaggio ai b-movie facendo un bel film.
L'ispirazione è palesemente quella film degli anni 70 a basso budget, ma la mano di Quentin tarantino si vede in ogni secondo del film, nonostate il buon Quentin sia "solo" il produttore di questa pellicola, infatti le riprese sono volutamente di finta scarsa qualità, così come gli errori di movimento delle macchine sono voluti, in quanto caratteristica tipica dei low budget.
Il regista è tale RZA che, confesso, solo dopo ricerche ho scoperto essere un artista veramente poliedrico, in quanto il suo maggior successo lo ha avuto come rapprer, ma è anche un musicista autore di colonne sonore (tra l'altro per lo stesso Tarantino), produttore musicale ed anche attore variegato, visto che ha recitato nel demenziale scary moovie e nella quinta stagione del meraviglioso Californication, prima di essere il protagonista oltre che il regista dell'uomo dai pugni di ferro.
Anche la trama è tipica dei b-movie anni 70, quando i film di samurai e gli spaghetti western avevano la stessa trama con differenti ambientazioni, infatti non a caso ci sono lunghi tratti nei quali sembra veramente un western.
Oltre che tipica la trama è anche ovvia storia di buoni che sembrano cattivi, di cattivi che si rivelano buoni, e soprattutto di personaggi che dovrebbero morire ma non muoiono e ovviamente vivono cercando vendetta. In questa trama si stagliano personaggi che fingendo di essere banali sono azzeccatissimi e molto efficaci, tra l'altro anche la scelta degli interpreti è quanto mai giusta, oltre ai, francamente, sconosciuti attori orientali, si aggiungono un più che imbolsito Russel Crowe, una sempre meravigliosa lucy liu, ed un colossale Batista (ex stella del wrestling) veramente a suo agio nel personaggio, soprattuto nella recitazione oltre che nei combattimenti, nei quali, ovviamente si trova molto a suo agio.
Ovviamente il fiml è una sequenza quasi infinita di combattimenti a colpi di lame ed arti marziali, in continuo omaggio propio al kill bill di Quentin Tarantino, infatti anche le location ricordano spesso la sequenza degli 88 folli.
Mi rendo conto che non a tutti, anzi veramente a pochi, potra piacere questo film così come è piaciuto a me. Certo non siamo al cospetto di un capolavoro, memmeno di genere, però la voglia di omaggio e l'ironia del prodotto meritano sicuramente di essere visti.
La casa consiglia la visione de L'uomo dai pugni di ferro.

Grazie walter

Così Walter Mazzarri decide che la sua avventura da allenatore del Napoli è finita. Molto amato e anche abbastanza criticato da una parte dei tifosi del napoli che proprio mal digrerivano il personaggio, aldilà dei risultati. Si perchè se ci atteniamo ai numeri Walter non ha proprio nulla da essere criticato, se ci riferiamo solo all'ultima stagione il Napoli chiude al secondo posto col record di punti, il miglior attacco della serie A, la seconda miglior difesa ed il capocannoniere.
Per come la vedo io, mi spiace che se ne vada, comunque sia Grazie Walter per averci portato dove siamo.

ho visto la luce

Un raggio di sole così proprio su una chiesta mi è sembrato un simbolismo talmente forte da dover essere fotografato.

ha ragione gino

Come darti torto.....

giovedì, maggio 16, 2013

canon 24-70 f/4

La Canon di recente ha modernizzato quello che tutti considerano il suo miglior tuttofare ovvero il 24-70 f/2.8, rendendolo dopo molti anni, un po più leggero e soprattutto stabilizzato. Ovviamente una nuova versione, con miglioramento di un obbiettivo che già era della serie L ha prodotto come diretta conseguenza un novevole incremento del prezzo passato dai circa 1200€ ai circa 2000€.
Quindi hanno pensato bene(??) di arricchire la gamma della serie L con una versione meno pregiata del 24-70, sempre stabilizzato, ma deciamente meno luminoso viso la massima apertura a 4 (contro i 2.8 del fratello maggiore) realizzando in pratica il fratello del 24-105, tendolo al prezzo comunque importante di circa 1000€.
Onestamente io non capisco queste scelta, certo costa la metà di quello top, ma la differenza di qualità, per come la vedo io non è nemmeno quantificabile, rendendo questo obbiettivo, a parer mio, un vero e prorpio aborto che non prenderei mai in considerazione di comprare nonostante si tratti di una serie L.

la storia siamo noi

La Rai decide di cancellare una delle poche cose ancora interesanti che mandava in onda ovvero La storia siamo noi, una trasmissione che aveva ogni puntata dedicata ad un preciso momento o personaggio storico (anche della storia recente). L'ennesimo caso di autolesionismo in casa Rai

il ritorno di michael j fox

La NBC annuncia entro il 2013 il ritorno sulle scene di Michael J Fox, che qualche anno fa aveva dovuto abbandonare le scene a causa del morbo di Parkinson del quale è vittima.
A distanza di quasi 10 anni dal suo ultimo ruolo da protagonista nella sit com "spin city" mjf torna da protagonista in una sit com, quasi autobiografica, nella quale interpreterà proprio il ruolo di un malato di parkinson.
Per chi come me lo ha adorato sin dai tempi di casa keaton questa non può che essere una buona notizia.

mercoledì, maggio 15, 2013

spirale di parole

una mia foto

il petrolio riscrive la geografia del calcio

In principio furono i Russi, i nuovi ricchi del nuovo e bruttissimo capitalismo dell'est del mondo, a decidere di investire il mare di soldi derivanti dalle nuove egemonie petrolifere create dalla caduda dello statalismo sovietico, nel mondo del calcio. Un po (tanto) per lo sfizio di giocare al fantacalcio con squadre vere ed un po per darsi un prestigio nel gota dell'economia che fino a qualche tempo prima nemmeno li conosceva.
Quindi arrivarono gli arabi, che ancor più ricchi dei russi entrarono a gamba tesa su un sitema che già tante anomalie ha di suo.
Si perchè se non si trattasse di calcio una qualsiasi società con bilanci in passivo per decine di milioni ogni anno chiuderebbe senza possibilità di recupero, ed invece questi "imprenditori", come in proporzione molti altri imprenditori del calcio anche nostrano (vedi moratti, berlusconi e sensi) accettano di buon grado di sborsare ti tasca loro milioni e milioni di euro per ripianare i conti di giocattoli incredibilmente costosi.
Così l'ultimo magnate russo della serie, va in Francia (ultima terra di conquista) prende il Monacò, che è una squadra di tradizione caduta in disgrazia fino a finire in serie B, la compra per 4 spicci (per di più poi è la squadra di montecarlo figurati se ad un magnate fa schifo la costa azzurra) e comincia il fantamercato.
Fa una squadra forte e subito viene promosso in serie A, ancora non si apre il calcio mercato e già annuncia di aver comprato 2 degli attaccanti più forti al mondo FALCAO dell'atletico madrid (circa 70 milioni di investimento) e TEVEZ del machester city, dandogli a testa circa 10 milioni a stagione.
Perdonatemi ma io trovo tutto questo letteralmente assurdo!!!!
è come se il sassuolo (che quasi sicuramente sarà promosso in serie A) domani annunciasse di aver acquistato Cavani e Jovetic.... ma ve lo immaginate????

come tortora

"Io come Tortora. Sono innocente come lui"
Silvio berlusconi

"Pubblico ministero, sa cosa sono io per l'Italia?
Io sono il Tortora di Napoli."
                                                                                 Totò Riina



E non è nemmeno la prima volta che finiscono per dire la stessa identica cosa.....

vite in apnea

La 5 lancia una nuova strasmission che si intitolerà "vite in apnea" che racconta le storie sportive, ma anche private, della nazionale italiana di nuoto sincronizzato.
Insomma morale della favola l'ultima tendenza di Mediaset è quella di sforzarsi al minino tanto basta copiare, si perchè dopo le trasmissioni sulle mediazioni immobiliari e sulle ristrutturazioni, dopo quelle sulla cucina, dopo il ballo e dopo il make up ora l'oggetto di imitazione è "vite parallele" trasmissione che MTV manda da circa 4 anni che segue le vicende sportive e personale delle ragazze del centro federale di ginnastica artistica di milano.
che dire..... Viva l'originalità!!!!

tutto il mondo è paese

In Belize stanno demolendo i resti di una piramide maya per far spazio ad una autostrada.....
Ed io che pensavo che solo in italia avessimo il privilegio di vedere tali scempi al patrimonio culturale!

martedì, maggio 14, 2013

santanchè sul processo ruby



"Se tutte le donne andate ad Arcore sono delle prostitute, allora lo sono anche io!"
la  dobbiamo prendere come un'ammissione???

tania cagnotto

Tania Cagnotto posa per playboy italia, per la serie tanto con fotoshop facciamo diventare carina chiunque.....

bastardo kies

Bastardo di un samsung kies, dove hai buttato le foto che ho scaricato dall smartphone e che ormai ho cancellato?????? bastardo di un bastardo!!!!

questi non stanno bene


Riporto un articolo di repubblica.it

'Auguri Mamma' e la foto di Magda Goebbels, la moglie del ministro della Propaganda nazista che, mentre Berlino veniva liberata, uccise con il cianuro i suoi sei figli. I manifesti apparsi a Bergamo nella giornata della festa della mamma, sembrerebbero quasi una macabra presa in giro se non fossero firmati dal "Manipolo d'avanguardia Bergamo", gruppuscolo di estrema destra che aggiunge una citazione dalla lettera di addio della signora Goebbels: "Il mondo che verrà dopo il Führer e il nazionalsocialismo non è più degno di essere vissuto e quindi porterò i bambini con me, perché sono troppo buoni per la vita che li attenderebbe, e un Dio misericordioso mi capirà quando darò loro la salvezza". Lo stesso gruppo all'inizio d'aprile aveva appeso altri manifesti, con il primo piano di un maestro elementare accusato di pedofilia e la scritta 'Ricercato' (Mara Mologni)

venerdì, maggio 10, 2013

autoscatti multipli

Alcuni autoscatti, instagrammati, nei quali giocando col display dello smartphone e con superfici più o meno riflettenti ho cercato di realizzare immagini multiple.

Gazebo e Pioggia

Sabato scorso mi sveglio di buon ora per approfittare del fresco e montare il gazebo sul terrazzo.
Monto il gazebo il sabato mattina e piove sabato notte, domenica notte, lunedì note, martedì notte, mercoledì pomerigio e notte, giovedì notte....
Per la serie FANTOZZI SEI UN DILETTANTE!!!!!

la casa sconsiglia - chronicle

chronicle
Guardi il trailer di questo film e pensi che finalmente sia uscito un film di fantascienza diverso dagli altri, non un film patinato alla iron man e non un film psicotico alla blair witch project.
Poi vedi il film e resti, non deluso, ma delusissimo.
Tanto per cominciare la cosa che non ti aspetti è che, proprio come the blair witch project, il film è girato in soggettiva come un finto documentario, nel quale un protagonista riprende tutto, anzi a dire il vero più che come the blair witch project, lo stile di "autoripresa" assomiglia molto a quello di The Cloverfield, che salvo quasi esclusivamente per il fatto che sia un film della cricca di jj abrhams.
Ma questo è solo l'inizio, perchè il film altro non è che un'accozzaglia di stereotipi e luoghi comuni sull'adolescenza della provincia americana senza il minimo tentativo di originalità se non fosse per i poteri telecinetici che i ragazzi assumono dopo aver trovato, presumibilmente, una navicella aliena in un bosco. Tra l'altro il pretesto alieno è la radice del film ma è un argomento che non viene minimamente trattato nel film.
I ragazzi sono il massimo del luogo comune eterogeneo che si trova assieme per forza, uno è un ragazzo di colore nato per essere leader, bellissimo, elegantissimo, tutti lo rispettano e tutti lo seguono, ragazzo per bene presidente degli studenti.
Un altro è il classico ragazzo ribelle della periferia americana, va sempre contro le regole, non rispetta l'ordinamento sociale. il classico cattivo ragazzo da non frequentare che però in realtà è un ragazzo ricco di buoni sentimenti che semplicemente è incompreso, e che ovviamente si innamorerà della ragazza più intelletuale ed alternativa dell'intero liceo, che guardacaso olre che impegnatissima è anche una ragazza carinissima.
e poi c'è lui il nerd eremita, con tanto di famiglia problematica a carico, madre morente di tumore e padre disoccupato, alcolizzato e violento, non a caso sarà lui quello ossesionato dal riprendersi, e sarà luo ad essere il più forte dei tre ed anche il primo a cercare di usare i poteri acquisiti per prendersi una rivalsa sulla società che lo ha emarginato.
Con tutte queste premesse capirete da solo il livello del film ed anche l'epilogo, che per motivi di spoiler, non vi dico.
Morale della favola la casa sconsiglia assolutamente la visione di Chronicle

Blue lagoon

Poi scopri che in Turchia esite un posto così che si chiama BLUE LAGOON..... e così corri a prendere l'ennesima puntina da menttere sul mappamondo come promemoria dei posti nei quali vuoi andare