martedì, aprile 30, 2013

La casa consiglia - non aver paura del buio

Non aver paura del buio
Per riassumere questo film in una sola frase, potrei dire che Non aver paura del buio è un horror elegante e ben riuscito nonostante Katy Holmes.
Non per cattiveria, o perchè io ce l'abbia particolarmente con Katy Holmes, ma oggettivamente è un'attrice mediocre, ed una bellezza incredibilmente sopravvalutata, cio nonostante il suo personaggio funziona ed è funzionale alla storia (e ci mancherebbe visto che è la cooprotagonista assieme alla bimba).
La regia di questi film è di Troy Nixey, ma la mano di Guillermo del Toro, sceneggiatore e produttore, si vede lontata un chilometro, Le ambientazioni, i dialoghi i personaggio hanno decisamente il marchio di fabbrica di Giullermo del Toro, che d'altra parte la trasfigurazione in chiave horror e cattiva della fatina dei denti l'aveva già anticipata nel secondo episodio di Hellboy (altro capolavoro di fantascienza elegantissima).
Ma facciamo un piccolo riassunto della storia, giusto per sommi capi altrimenti si svelano aspetti della trama che sono belli da scoprire man mano.
In sostanza come un classico horror, una famiglia si strasferisce in una casa abbandonata che, guarda caso, in cantina nasconde un antro nel quale vivono questi spiriti che si nutrono di denti di bambini. Intrecciando l'horror classico con le esigenze narrative moderne, legate alla nuova concezione di famiglia, visto che proprio katy holmes è la compagna del padre della bimba a seguito del divorzio e quindi agli spiritelli si aggiungono le incomprensioni di una bimba che vede stravolta la sua vita.
La trama si ferma qui, perchè non voglio togliervi il gusto di apprezzare un racconto che oscilla tra il gotico ed il romantico che merita assolutamente di essere visto.
La casa consiglia la visione di Non aver paura del buio.

Nessun commento: