mercoledì, aprile 03, 2013

eco mafie

Già sette anni fa, in Gomorra, Saviano parlava delle eco mafie come nuovo sbocco "pulito" per gli interessi mafiosi. Ovvero di come, attraverso attività lecite le mafie riuscissero a riciclare facilmente i proventi della droga e delle estorsioni.
Guarda caso oggi si scopre che VITO NICASTRI, considerato il signore del vento, in quanto egemone assoluto dei parchi eolici di tutto il sud italia, altri non sia che un prestanome del boss Mattia Messina Denaro (latitante), sequestrandogli beni e strutture per un valore di quasi 1 milardo e mezzo di euro (qui l'articolo di repubblica).
E' facile fare impresa quando i soldi non li devi chiedere alle banche, specialmente quando non sono i tuoi, e non sono leciti e non devi darne conto. Purtroppo il nostro paese, nonostate le mafie siano un problema ormai antico, non è attrezzato ad evitare che queste cose accadano. perchè se è grave che un'organizzazione criminale riesca ad accumulare patrimoni enormi, a parer mio, è ancora che si possano investire in attività lecite (magari anche affini ad attività statali o parastatali) senza che nessuno riesca a controllare da dove vengano fuori queste paccate di soldi, se non dopo anni e anni di indagini.
E come è triste vedere che le cose migliori da fare, siano inquinate dal cancro mafioso, il solare l'eolico, cose che tutti sognamo come il futuro del genere umano, vederlo associato ai boss di cosa nostra, fa veramente piangere il cuore.

4 commenti:

maris ha detto...

Ma possibile che non se ne salva nessuno??? E che cavolo!!!!
:-(

gds75 ha detto...

proprio nessuno :-(

Kylie ha detto...

Purtroppo sembra sempre siano fuori controllo, invece, a mio avviso, tutti sanno e tutti tacciono.

gds75 ha detto...

@kylie credo anche io che in realtà tutti sappiano già bene a priori...