venerdì, marzo 01, 2013

Oscar Pistorius

L'omicidio della findanzata, le sostanze dopanti trovate in casa durante le indagini.....
Credo che l'opinione comune sia più delusa che altro da Oscar Pistorius. Ovviamente è gravissimo quel che ha fatto, ma lascia, a parer mio, più rammarico la delusione del tradimento di quel che Pistorius rappresentava agli occhi del mondo, il disabile che pretendeva di essere considerato al pari dei normodotati, facendolo in una disciplina dove la perfezione fisica era a dir poco obbilgatoria. Ed invece si è rivelato per un uomo normale, anzi per un piccolo uomo, frustrato, insicuro.... debole.
Lo so la famiglia della fidanzata non sarà mai d'accordo con quanto dico e, ad essere onesto, mi dispiaccio con me stesso per il mio cinismo, ma la delusione per l'icona bruciata è veramente molto forte.

5 commenti:

maris ha detto...

Si. Concordo con te.
Assolutamente riprovevole e abberrante l'omicidio, ma è terribile e bruttissimo anche il crollo di un esempio da additare a tutti i giovani, sportivi e non.
Che tristezza...

Adriana Riccomagno ha detto...

Credo che tu abbia solo espresso un sentimento molto comune...

Anonimo ha detto...

Dovreste aggiornarvi...niente doping, era una invenzione di un poliziotto inaffidabile, ora cacciato dalle indagini (che fanno acqua da ogni parte)...

gds75 ha detto...

@maris brava era proprio un esempio.

@adriana mi sento un filino meno cinico a non essere il solo a pensarlo

@anonimo non la sapevo questa cosa, e diciamo che almeno questa se l'è risparmiata. ciò non toglie che è sia una totale delusione.

Marco ha detto...

Io sono ancora più cinico di te. Per me Pistorius non è mai stato un'icona, e nemmeno un esempio per i giovani. Era un presuntuoso che non sapeva perdere: basta vedere come si è comportato alle Paralimpiadi. La sua partecipazione alle Olimpiadi con i normodotati è stata solo la dimostrazione della potenza degli sponsor: le regole sono uguali per tutti, ma chi sborsa quattrini è più uguale degli altri.