mercoledì, marzo 13, 2013

la casa consiglia

Paradiso Amaro (The Descendants)
Che i film di Alexander payne mi piacciano credo che sia una cosa scontata, ne ho visti 3 e finora mi sono piaciuti tutti e 3 (anche se sideways resta ancora il mio preferito), e certo non è merito della mia stima se si è già guadagnato ben 2 oscar.
Per la prima volta da quando mi sono appassionato al cinema trovo che la traduzione di un titolo di un film sia molto azzeccata, anzi arrivo a dire che "Paradiso amaro" rispetto a "gli eredi", che sarebbe la traduzione letterale del titolo, rispecchi molto di più la trama del film che è pressappoco questa.
George Clooney intepreta un avvocato hawaiano piuttsto benestante, che gestisce per conto della propria famiglia una serie di territori hawaiani molto belli e molto ambiti da costruttori di tutti gli stati uniti. Quando tragicamente la moglie resta in fin di vita per un incidente in barca, di colpo si trova a dover gestire una figlia piccola della quale non sa praticamente nulla ed una figlia adolescente problematica, dovendo intraprendere un problematico viaggio nella quotidianità dei propri sentimenti scoprendo molte cose che, da uomo oberato di impegni, non immaginava minimanente esistessero. La narrazione resta sempre in bilico tra il poetico ed il retorico, ma la bravura del regista e degli interpreti (tra i quali spicca anche una bellissima Shailene Woodley, già protagonista de "la vita segreta di una teen ager americana") fa si che il lato banale e quasi scontato delle vicende sentimentali non si noti mai schiacciato sempre dalla poetica visione dei protagonisti che non prescinde mai dal paradiso hawaiano nel quale vivono.
Bella la fotografia, belli i dialoghi e bello pure il finale.
La casa consiglia assolutamente la visione di Paradiso Amaro

Nessun commento: