giovedì, ottobre 18, 2012

I 5 dell'invidia volume 3

E' vero, come si dice a napoli sono andato a scavare il cascione, ovvero ho ripreso una specie di meme (tra l'altro invetato da me) che avevo realizzato circa cinque anni orsono. Ma ad essere un blogher di vecchia data questi rischi credo sia all'ordina del giorno.
Quindi iniziamo togliendo un po di polvere dalla memoria, chi sono i 5 dell'invidia
Nel volume uno che potrete vedere qui erano
I CINQUE UOMINI CHE SARANNO SEMPRE E COMUNQUE PIU' BELLI DI ME
nel quale elenencavo 5 uomini molto belli e molto di successo, il che mi porto a pensare alle ingiustizie della vita, non tanto dal punto di vista estetico quanto dal punto di vista dell'equità sociale, e del fatto che se il successo di alcuni uomini era diretta conseguenza della loro bellezza estetica, esisteva, ed esiste ora più che mai, tutta una serie di uomini il cui unico mezzo di attrazione è il danaro (e quindi il potere che ne deriva), pertanto elaborai il volume secondo di questa catena, che potete vedere qui, che si chiamanva
I CINQUE UOMONI CHE SARANNO SEMPRE E COMUNQUE PIU' BRUTTI DI ME MA CHE NONOSTANTE QUESTO AVRANNO SEMPRE E COMUNQUE PIU' DONNE
Capirete che questi altri 5 uomini erano, e sono dei cessi accompagnati da supermodelle....

Ora dopo tanto tempo mi è venuto da considerare, che la bellezza oltre che essere soggettiva (per quanto esistano canoni quasi oggettivamente riconosiuti) non sia comunque garanzia di successo, o comunque di successo duraturo nel tempo.
Lo so già che la vostra prima obiezione sarà una cosa del tipo "ma la bellezza senza il supporto di un talento non porta da nessuna parte" ed io concordo in pieno, anche se Gabriel Garko è la dimostrazione che in italia ci siano più eccezioni che regole, ma la cosa strana è che alcuni di quelli presi in considerazione a questo giro di talento non ne sono proprio sprovvisti.
Dopo questo lungo prologo non mi resta che mostrarvi

I 5 UOMINI CHE PUR ESSENDO SEMPRE E COMUNQUE PIU' BELLI NON SONO RIUSCITI A SFONDARE NELLO SHOWBIZ

Iniziamo da BILLY ZANE. Forse qualcuno dovrà pure fare lo sforzo per ricordarsi di chi stiamo parlando, e questo la dice lunga. L'unico che si merita due fotografie perchè con l'età, come tanti comuni mortali, ha perso i capelli, e gli va dato merito di non aver tentato di mascherare o evitare il problema, col risultato finale che, probabilmente, la calvizia lo rende un uomo ancora più bello.
Come attore non mi è mai dispiaciuto, anche se si ostinavano sempre e comunque a proporlo come novello marlon brando, alla fine non è mai riuscito a fare il salto di qualità rimandendo un'ottimo attore non protagonista, non a caso i suoi migliori ruoli sono stati secondari e come "cattivo, partendo dalla partre del bullo di Ritorno al Futuro, fino all'apoteosi del cattivo di Titanic.
Poi tante produzioni minori e mai un ruolo che esaltasse la sua mimica facciale per nulla scadente.

Su WENTWORTH MILLER ci ho fatto un post dedicato qualche tempo fa.

ASHTON KUTCHER sembrava veramente il golden boy della commedia sentimentale americana, qualsiasi film idiota facesse era un successo al box office, nonostante non fosse per nulla un grande attore, sembrava comunque destinato ad una carriera da superdivo, poi ad un tratto invece si è trovato ad essere solo il marito giovane di Demi Moore, facendo di tanto in tanto qualche altra commedia, sempre di livello bassissimo, senza però avere più l'appeal di un tempo. Non a caso si è riciclato nella tv, inventando e producendo prima un tipico programma stupido di successo, ovvero la versione originale de La pupa e il secchione e cose decisamente discutibili come punk'd. Oggi tenta il rilancio partendo dalla tv in un programma di grande successo come due uomini e mezzo, non l'ho ancora visto ma già so che non sarà all'altezza del suo predecessore Charlie Sheen.

 Ok Fast and Furious è stato un successo planetario per tutti i capitoli cinematografici, però a parte questo PAUL WALKER ha fatto veramente poco, quasi sempre in costume, quasi sempre a concentrarsi sull'addome scolpito, come attore lascia veramente poco, come bellezza invece scommetto che ancora oggi ha molto seguito, pertanto mi meraviglia che non continui a fare film.


E per finire ZAC EFRON che come tanto golden boy è figlio delle tante produzioni Disney. Onestamente, facendo lui prevalentemente musical, io non ho visto suoi film a parte Capodanno a New York, film con una trama così esile da non fare testo, nel quale però recitava al fianco di Michelle Pfifer senza mai essere annichilito da un'attrice di livello planetario, anche lei a dire il vero leggermente mortificata dal ruolo che doveva ricoprire, a detta di molti (quella parte della critica della quale in linea di massima ci si può ancora fidare) è un ragazzo (forse il più giovane del lotto) che di talento ne ha veramente tanto. Bello come un pupazzo della Mattel, dotato di talento, sa ballare, sa cantare e sa recitare eppure non riesce a sfondare veramente solo perchè, il suo momento di sovraespizione mediatica è al momento finito. Di tutti quelli elecati mi pare l'unico che possa uscire facilmente da questo limbo, anche se si sa lo showbiz stelle e strisce è una cattivissima medusa che ti trasforma in pietra se la guardi troppo negli occhi.

Il vostro elenco?

5 commenti:

chaillrun ha detto...

giù le mani (o anche su) da Paul Walker: lui deve stare solo in costume :-)
(credimi la saggezza non fa parte di me) .. cit.ChaillR.

gds75 ha detto...

ma tranquilla credo che sempre in costume credo che lo vedrai ;-)

pOpale ha detto...

Devo rimettermi in carreggiata e leggere i primi postVOlumi! ;-)

la Cri ha detto...

Tra questi, scelgo Billi Zane.. ;)

Eva ha detto...

...Devo davvero scegliere?! ;-) Bacio!
Ubique Chic, H2O Fashion added