venerdì, febbraio 27, 2009

autoscatti anni 70

Tre autoscatti in pieno stile anni 70.
Credo che sia lampante e palese che stavolta ho strizzato l'occhio allo stile di Andy Warhol
che ve ne pare?






aforisma (la casa consiglia)



SENZA LA SPERANZA I NOI SI ARRENDONO
Harvey Milk

p.s. la casa consiglia la visione di MILK
p.p.s. l'oscar a Sean Penn è strameritato

il compagno obama


NELLA FOTO DI FAMIGLIA OBAMA A SINISTRA, BERLUSCONI A DESTRA E BRUNETTA AL CENTRO.

IL PIANO POLITICO DI OBAMA, ANNUNCIATO IERI PREVEDE SVILUPPO DELLE ENERGIE PULITE, PIU' TASSE AI RICCHI E SANITA' PUBBLICA PER TUTTI.
CHE DIRE UN PROGRAMMA VERAMENTE DI SINISTRA....
SE LA VERA SINISTRA LA DEVONO FARE GLI AMERICANI....

mercoledì, febbraio 25, 2009

new yuppies

Di tutte le cose che si potevano riesumare degli anni ottanta gli yuppies erano proprio tra quelle delle quali si sentiva meno la necessità, e invece......

p.s. la bamba è compresa nello stereotipo

giocando col photoshop


martedì, febbraio 24, 2009

cinema vampiro

in questi giorni sto cercando (compatibilmente col tempo a disposizione) di recuperare un po di cinema che negli ultimi tempi mi sono fatto scappare è mi è capitato di vedere 2 film in pochi giorni che parlano dello stesso argomento, ovvero i vampiri.
Per la precisione ho visto

LASCIAMI ENTRARE
Osannato e pluripremiato film svedese nel quale il vampiro non è il classico stereotipo di nobile con antiche origini rumene, ma una ragazzina dodicenne che vive nascondendosi.
Premettendo che il cinema svedese mi pare fermo ai tempi di Ingmar Bergman (il che non è necessariamente una critica visti i capolavori che ha fatto) però in quanto a dinamismo ed intensità narrativa veramente dovrebbero cambiare qualche cosa.
Alla fine lasciami entrare sembra un film di Gus Van Sant, ma a parlare di vampiri e non di problemi sociali il tipo di film scade e pure parecchio.
il secondo film è stato
TWILIGHT
per fare un parallelo cinematografico e narrativo il sottotitolo di twilight potrebbe essere "tre metri sotto terra".
si perchè è la classica, banale e scontata storia d'amore adolescenziale (tipica del brat pack) con uno dei due personaggi che è un vampiro, il classico liceale bello, dannato (in questo caso veramente dannato) e con conflitti di coscienza interni tra il dover essere una bestia assetata di sangue e il voler essere il bravo ragazzo da provincia agricola americana.
Meyer autrice del libro dal quale è stato tratto questo film, ha fatto una vera saga di 5 libri.
Quindi rassegnamoci a twilight 2/3/4/5.

Insomma i vampiri di oggi non mi convincono molto, e di recente anche i vari underworld, blade e altri non sono mai stati convincenti.
Ora non voglio fare il nostalgico e nemmeno tornare indietro ai tempi di vincent price o bela lugosi, ma a mio parere il migliore e imbattibile vampiro sarà sempre il DRACULA di Francis Ford Coppola.

lunedì, febbraio 23, 2009

POVIERO GAY

La trasmissione è Parla con me di Serena Dandini, loro sono gli Elio e le storie tese (il mio gruppo preferito) e fanno, come già fatto lo scorso anno con la canzone della Tatangelo, una loro versione della canzone più discussa (e anche decisamente dell'artista più sopravvalutato degli ultimi festival) ovvero quella di Povia, la titolo idiota quanto ridicolo LUCA ERA GAY.
Ad ascoltare questa versione vengono in mete subito due cose, la prima è che gli elii sono decisamente geniali e la seconda è che povia è un povero coglione....
eccovi il video dell'esibizione

tatto cream

TATTOO CREAM
crema naturale tipo vasellina in vendita nei centri di tatuaggi per far si che il tatuaggio appena fatto sia sempre correttamente idratato e non si corra il rischio di croste e infezioni che oltre a fare male rovinino il disegno.
Un tubetto di questa crema da 50 cl costa 10€
il che vuol dire che questa crema costa 200€ al litro...
ovvero più del DOM PERIGNON!!!!

mercoledì, febbraio 18, 2009

neve in moto

LA NEVE IN MOTO PROPRIO MI MANCAVA...
meno male che ha napoli la neve non è mai una neve seria

lunedì, febbraio 16, 2009

Simpson, la nuova sigla.

E così una volta diventati maggiorenni i simpson ritoccano la sigla, aggiungendo un sacco di cose che un fan come me ricorda benissimo nelle puntate viste e riviste migliaia di volte.

madonna nuda

Vendute all'asta alcune foto (tra le quali queste due) nelle quali una Luis Veronica Ciccone, in arte Madonna, ai propri esordi posava completamente nuda.
A parte gli anni 80 ben visibili, la cosa che mi ha colpito nel vederle è che Madonna sembra più giovane oggi che all'epoca.
Che ve ne pare?

martedì, febbraio 10, 2009

la casa consiglia

Tanto per cominciare quel che a mio parere è il film dell'anno, ovvero REVOLUTIONARY ROAD
Film di Sam Mendes con Kate Winslet e Leonardo di caprio.
Certo Quando il miglior regista in circolazione chiama quella che senza dubbio è attualmente la più brava attrice al mondo è facile che un film diventi automaticamente un capovaloro.
Film ambientato negli anni 50 che parla del conformismo della società e di quanto la forza delle proprie aspettative sia meno forte della forza delle aspettative che la società ha sui singoli, quindi il film parte da un grande esercizio sociologico su quanto lo sguardo della collettività possa far sembrare distonico un singolo elemento che per proprie aspettative decide di muoversi contro corrente.
La regia è sublime, quasi che Sam Mendes abbia voluto creare una versione intimista di American Beauty senza per questo farne diventare una copia, la sceneggiatura è incredibile, ci sono personaggi caratterizzati senza sbavature, il figlio pazzo della vicina su tutti.
Leonardo di Carpio in grande forma, ma sfortunato, perchè anche questa volta viene eclissato da Kate Winslet che è semplicemente di un altro pianeta.
La casa consiglia assolutamente la visione e la visione e ancora la visione di questo film.


THE MILLIONAIRE di Danny Boyle
Assieme a Revolutionary Road (che però a me è piaciuto di più) e al curioso caso di Benjamin Button (che ancora non ho visto) si stanno combattendo e dividendo tutti i premi cinematografici esistenti, e anche giustamente direi.
Il film è veloce come Trainspotting, e crudo come Gomorra, racconta attraverso una storia inverosimile (tipico di boyle) una realtà dura e sulla quale spesso si stende un velo di omertà, perchè l'india pur di essere considerata una superpotenza, accetta che una parte della propria popolazione marcisca a prescindere dagli idealismi religiosi e dal lavoro sottopagato.
Bello il montaggio, bella la regia e bella anche l'interpretazione specialmente dei bambini.
La casa consiglia The millionaire


LAST MINUTE MAROCCO di Franceso Falaschi
Finalmente un punto di vista diverso su una storia adolescenziale.
Basta Moccia, Basta Muccino e il loro mondo stramarcio dove le storie d'amore sono divine ed assolute e si pongono al di sopra della realtà e al di sopra della vita comune.
In questo film un gruppo di adolescenti decide di fare un viaggio in marocco assieme ad un loro amico che per campare in italia spaccia.
In Marocco non cercano nulla, nulla più che fare un esperienza diversa ed autonoma senza nessuno che gli dica come vivere e senza quei punti aggreganti standard e scontati (tipo la riviera romagnola), e ovviamente i sentimenti di amicizia, d'amore e di stupore si mischiano con le loro esperienze quotidiane e sono tutto fuorchè trascendentali.
Va sempre ricordato, però che per racchiudere tutto questo in un film si raccontano comunque situazioni estreme e magari a momenti un po tirate per i capelli.
Grande la prova d'attore di Valerio Mastandrea veramente ironico e sagace.
La casa consiglia Last Minute Marocco.


PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni di Gregorio
Film delizioso che tratta un argomento delicatissimo, ovvero gli anziani e il rischio che possano diventare un peso per i propri cari.
Un uomo di mezza età senza ne arte ne parte si trova a ferragosto ad accogliere, nella casa nella quale vive con la madre, altre donne anziane "appoggiate" li da altre persone conoscenti.
Il film vive di momenti simpaticissimi e spontanei, quasi che il regista avesse ripreso momenti liberi nei quali le vecchine parlano a ruota libera e a briglia sciolta.
Non c'è in questo film una morale perbenista e nessuna lezione di vita e forse è proprio questo che lo rende un bel film.
La casa consiglia Il pranzo di ferragosto

aforisma


L'AMORE E' TUTTO CIO' CHE SI PUO' ANCORA TRADIRE
ANDREA PAZIENZA
(il disegno è suo)

lunedì, febbraio 09, 2009

motodays 09

A dire il vero mi aspettavo una mostra un pò più grande con qualche evento in più.
Però per essere la prima fiera mercato nel centro sud non c'è da lamentarsi di moto belle se ne sono viste e la giornata è andata via in maniera tranquilla e divertente, complice anche il fatto di esserci andati di venerdì e non il sabato che sicuramente sarà stata una bolgia.
L'idea del motodays a roma non è male e speriamo che nelle prossime edizioni riescano a migliorarsi.
Eccovi le foto da me fatte ...


martedì, febbraio 03, 2009

la casa consiglia

Tratto dall'omonimo romanzo a fumetti la graphic novel PERSEPOLIS è un film delicato, delizioso e struggente sull'Iran di ieri e di oggi, e su come l'Iran di ieri sia diventato quello di oggi.
Sguardo fazioso e di parte su un popolo che si porta dietro tutte le contraddizioni di un popolo piombato in un baratro (che pare senza fine) di integralismo, passando per due lunghe guerre prima civile e poi col l'iraq, partito da un fermento culturale negli anni settanta di altissimo livello, basti pensare che alla fine degli anni 70 theran era considerata una città al pari di Londra, Roma e Parigi per movimenti culturali, artistici ed universitari, mentre oggi è un paese dove le donne sono costrette a coprirsi totalmente, il tutto sotto il controllo di un "democratico" regime militar religioso.
Alla fine il film riesce a mandare il giusto messaggio di chi critica solo per l'amore che ha per la propria terra.
La casa consiglia assolutamente la visione di persepolis.

clarke gable

Quando si dice sopravvalutare.
Superdivo di hollywood protagonista di struggenti filmoni (via col vento su tutti) ma sostanzialmente come attore era un vero e proprio cane!

lunedì, febbraio 02, 2009

incidenza


GLI INCIDENTI SI CHIAMANO COSI' PERCHE' INCIDONO SUL CONTO IN BANCA!!

come a 13 anni

Visto che sono un essere umano strano, quando vado al lavoro in moto, arrivo in ufficio e levo il casco, la mia testa più che una criniera sembra una foresta di mangrovie.
Per rimediare a questa situazione e per risultare presentabile ho sempre in scrivania una confezione di gel per capelli.
Di recente mi era finito e così appena mi sono trovato al supermercato ho cercato un gel e quale è stato l'unico che ho trovato?


Ebbene si il NATURALGEL!!!
Credo che sia un prodotto tipicamente campano, che per quelli della mia generazione è stato una vera e propria icona, ricordo che quando andavo alle scuole medie a anche ai primi anni delle elementari il solo e unico gel usato da tutti per farsi quelle belle lisciate di vacca che tanto si usavano all'epoca è sempre e solo stato il naturalgel.
Quindi oggi ho fatto un acquisto esattamente come quando avevo 13 anni :-)
Piccola nota a margine, di solito sono abituato a comprare il gel dal barbiere (lo stesso che usa lui) pagando 10€ per un barattolo da 500ml, in naturalgel è costato 1,20€ per un barattolo da 1000ml... come dire l'alta qualità!!!

yamaha vs. zundapp

Venerdì prossimo sarò al motodays a Roma, inutile dire che non vedo l'ora....
ho un dubbio su come vestirmi per la giornata
meglio indossare una maglia con la livrea della yamaha
o una con il logo della zundapp

secondo voi?