lunedì, gennaio 05, 2009

la solitudine del blogger

Ve lo confesso bloggisticamente sono un po in difficoltà.
Premettendo comunque che a questo spazio ci tengo tanto e non ho nessuna voglia di abbandonare questi lidi, la difficoltà di stare appresso al blog mi sono tutte evidentemente palesate alla mia vista.
Il lavoro è in una fase crescente e tutt'altro che sulla via della stabilizzazione, e poi le policy di sicurezza in fatto di internet sono sempre più restrittive e tutto cioè che è blog è già cassato sia in fase di editing che di semplice consultazione, per farla breve in ufficio non si vede più un blog che sia uno solo, il che volendo ha anche un suo senso, ma se si considera che al contempo si possono vedere ed utilizzare tutti i siti possibili per scommettere on line, quella di oscurare i blog mi pare più l'azione di un impiegato addetto al controllo talmente sfigato da non avere amici ne nella vita reale ne in quella virtuale.
Ma alla fine visto la piega censoria che ha preso meglio non lamentarsi di quel che è ancora visibile... hai visto mai che ripassi col machete e concluda l'opera.
oltre le ore lavorative ci si deve dividere tra cose da fare e cose piacevoli come uscire, lo shopping, film e telefilm da vedere e film e telefilm da recuperare, leggere, andare in palestra, stare un po anche su facebook (dove pure latito da più di una settimana) e per quanto mi riguarda cercare musica e mixarla per gioco per allenamento e per le compilation.
I miei post sono sempre più telegrafici e sempre più constatazioni di fatti che magari andrebbero anche approfonditi, anche solo per il fatto che se qualcuno si trovasse a passare da queste parti avrebbe il diritto di sapere cosa vorrei dire in toto e non solo il compito di intuirlo.
Se questo è quello che capita per me stesso figurarsi quel che riguarda i blog altrui che sono diventati piacevoli ricordi.
Mi rendo conto che nel momento in cui trovo un po di tempo per scrivere un post che non sia di qualche rigo, non trovo nulla di meglio che lamentarmi del fatto che non riesco più a scrivere post come si deve... ma forse questa è la misura del mio momento di difficoltà da blogger...
Vabbè finito lo sfogo.... ci continuiamo a beccare da queste parti intesi?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma sei su Facebook? se4 ti va, ci possiamo linkare...Anche io latito un po' (non su FB) dal mio blog, anche per me' e difficile dallavoro visto che ne siamo rimasti in pochi in ufficio, che devo stare moooolto attenta.Roberta

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Miss Dickinson ha detto...

Ti capisco benissimo, figurati.
Di sicuro non ci perderemo di vista, io ogni tanto passerò dalle tue parti e lascerò il solito commentino. Comunque sono cose che capitano, mi dispiace per la censura dell'uffico, ma la tua constatazione è stata più che giusta: i siti di scommesse, si, e i blog invece no..
C'est la vie!
A rileggerci presto!