domenica, dicembre 27, 2009

mercoledì, dicembre 09, 2009

enso is ower

Ammirate queste due insegne trovate in giro.....

La prima è senza dubbio la regina, l'esercizio è quello di un barbiere, e l'insegna, credo sia autoctona, anche perchè non voglio credere che ci sia stato qualcuno che si sia preso dei soldi per realizzare questo crimine.
L'ho guardata con attenzione, e ancora non sono riuscito a stabilire se la scritta è stata realizzata con un pennello, oppure attraverso un abile lavoro di cesello con del nastro adesivo, fatto sta che il capolavoro si mostra in tutto il suo splendore, da notare come le due parole hair e stile sono poste asimmetricamente e come i caratteri siano proporzionati e abilmente stilizzati.
Ma la cosa veramente più bella è che su tre parole scritte ne sono sbagliate due e non tutte e due quelle in inglese, perchè già beccare hair è stato un caso, sbagliare style poteva essere anche logico, ma sbagliare il proprio nome ha veramente del clamoroso... enso sei un mito!!!!

non so ower cosa voglia dire, ma potrei dirmi abbastanza certo che il nome in origine dovesse essere over the top. qui l'errore è molteplice, perchè se il titolare dell'attività pure non conoscesse l'inglese e sbagliasse una parola, almeno colui che realizza le insegne dovrebbe conoscere quel che scrive, o almeno informarsi prima di realzzare l'insegna.
Secondo me è andata così, l'idea di over di top piaceva, e poi c'era quel film con stallone dove lui era veramente un grande, un camionista che passa la vita a fare tornei di braccio di ferro.... (p.s. il film è una boiata immensa).
Allora l'ispirazione era giusta, che vogliamo fare lo chiamiamo così il locale?
plebiscito di consensi....
come si scrive over the top?
è inglese sicuramente si scrive con la W....
ed ecco spiegato il tutto....

sareste capaci di trovare di meglio in giro?

domenica, novembre 15, 2009

A 112 ABARTH

Quando ero adolescente io, e anelavo il momento in cui sarebbe arrivata la maggiore età, e sarebbe arrivato il mio momento di andare in giro in auto, avevo a disposizione tante auto che già erano culto e tante altre che poi comunque lo sarebbero diventate.
In sorte mi è capitata la peugeot 205 jounior di mia madre, famosa all'epoca perchè aveva i sedili in tessuto jeans, e direi che proprio non sono andato male.
Ma la possibilità di scegliere era veramente ampia, c'era la vecchia 500, quella classica che avrei comunque preferito rispetto alla riproposizione quadrata degli anni 90.
C'erano le mitiche sopravvissute degli anni 70 la Renault 4 e la Citroen 2 cavalli, che però erano in circolazione o come cimeli per collezionisti o come residuati bellici che sarebbero state parcheggiate più dal meccanico che sotto casa.
C'era la già mitica mini, che la si poteva trovare di qualsiasi età da nuova a trentenne.
C'era l'inossidabile Fiat Panda, che non costava niente, non consumava niente, ma in compenso non valeva niente, il motore 600 residuato della vecchia 126, niente ammortizzatori, nessun confort, lamiera e zero rivestimenti, per una macchina che era una caverna buia e ghiacciata di d'inverno e un gulag d'estate, con prestazioni pari ad un motorino.
C'era il vero mito Il maggiolone, che però era veramente mitico nella versione cabrio, se oggi un maggiolone cabrio degli anni settanta costa uno sproposito figuratevi 15 anni fa quando era ancora una macchina relativamente nuova.
Eppure con tutte queste auto a disposizione l'unica che avrei voluto veramente (e che alla fine non ho mai avuto) era lei figlia di un marchio che produceva praticamente 2 auto e che in breve tempo è stato inevitabilmente assorbito dalla fiat, ovvero l'AUTOBIANCHI, poi diventata AUTOBIANCHI/INNOCENTI e poi finita nel gruppo Fiat assorbita dalla LANCIA, in sostanza la mia auto da sogno adolescenziale è stata la A 112 ABARTH

mercoledì, novembre 11, 2009

solidarietà ikea


Dal 5 al 15 novembre se portate all'IKEA una trapunta, piumino o coperta che non usate piu', pulite e in un sacchetto, aiutate in primis la comunita di sant'Egidio che si occupa dei senza fissa dimora e poi ricevete in cambio un buono di 10 euro da spendere all'ikea. Copiate e incollate e facciamolo in tanti...fra poco per loro inizia il grande freddo!!!

grandi provini

torna il grande fratello e come sempre torna la gialappas che ci mostra il lato migliore del reality... ovvero i provini degli esclusi che sono veramente mooolto divententi, mentre invece dovrebbero essere agghiaccianti per quanto sono incredibilmente ignoranti gli aspiranti gieffini.
Guardare per credere

lunedì, novembre 09, 2009

20 anni prima


Era il 9 novembre del 1989, ed io avevo 14 anni, abitavo ancora nella nostra vecchia casa nel quartiere di Pianura (allora roccaforte comunista di Napoli) ed ero nel pieno del mio fervore ideologico di giovane comunista, in quel periodo della vita nel quale la politica non ti pare mai applicabile alla realtà che di sembra meschina, squallida, misera e soprattutto piccola rispetto all'enormità di quegli ideali che ti sembrano indiscutibili, quando parlano di uomini tutti uguali, di pari opportunità e di pari dignità.
Poi la storia e la vita quotidiana ti insegnano, nel tempo, che i conti con realtà e con tutte le sfaccettature, soprattutto le più piccole, si devono fare eccome...
e che tutto quella meschinità e quella corruzione (degli ideali) alla fine come l'acqua la propria storia sempre la trovano e gli ideali utopici per quanto belli restano comunque tali.
Eppure quella notte, vissuta da giovane comunista dal pungo sinistro alzato, la ricordo con gioia, ricordo che era chiarissimo che quel che stava succedendo d'avanti alla porta di Brandeburgo era una cosa, bella della quale essere felici, che rispondeva, molti anni prima della politica burocratica, a quella necessità di fratellanza e di condivisone che gli stessi ideali richiamavano ormai solo a parole.
Il mattino dopo c'era la scuola, ma non volevo mancare al primo grande evento storico che coinvolgeva quelli che come me erano nati a metà degli anni settanta.
Anche se da casa, anche se nulla mi toccava personalmente mi sembrava di essere li e di partecipare in maniera viva ed attiva alla storia, in una maniera che appartiene solo a noi, quelli che siamo venuti dopo le grandi guerre mondiali, che la guerra la conoscevamo solo come fredda, e quindi lontana e distaccata, puramente ideologica.
Li sotto a quel muro a sfidare i militari, senza paura che qualche cosa potesse andare male, perchè l'unica intenzione non era quella di conquistare o di distruggere, ma di riunificarsi, di abbracciare chi era li di fianco a noi ma viveva come se fosse su un altro pianeta.
Il muro è stato capace di essere più alto delle catene montuose e più vasto degli oceani, finché non c'è stata la forza di volontà delle persone che hanno reso inutile e di colpo incomprensibile un confine inesistente se non nelle barriere ideologiche fin li inidistruttibili.
La caduta del muro, non ha fatto cambiare in me il modo di intendere la società, su come dovrebbe essere ed invece ancora oggi non è (e quasi sicuramente non sarà mai), ma ha fatto cadere l'ipocrisia di ideologie tenute in vita così, a tenuta stagna, solo per far vivere lo status quo dei governanti che usavano gli ideali come spauracchio militare di odii antichi e spesso incomprensibili specialmente per chi è nato lontano dai periodi di conquiste di territori di nemici che erano tali solo perchè parlavano un altra lingua.
Noi italiani, sappiamo bene cosa vuol dire essere divisi a metà praticamente su ogni principio ideologico, sia esso politico, religioso, sociale, eppure nessuno potrebbe mai immaginare di vivere separatamente dal proprio vicino che la pensa diversamente, che crede più o meno di noi, che affronta la vita diversamente da come la concepiamo... sappiamo convivere ed è questo il vero grande messaggio del 9 novembre 1989 convivere... fino a che non saremo una sola cosa, che poi è quel che siamo ESSERI UMANI!

mercoledì, novembre 04, 2009

tre citazioni da film demenziali


SEI UTILE COME UN LECCA LECCA AL GUSTO DI MERDA!
DODGEBALL


SEI IL TOP DEL TOPPER, TOPPER!
HOT SHOTS


SOSPETTO CHE NELLA VITA CI SIA ALTRO OLTRE AD ESSERE BELLI BELLI BELLI IN MODO ASSURDO... E INTENDO SCOPRIRE DI COSA SI TRATTA
ZOOLANDER

domenica, novembre 01, 2009

grazie a dio sono tifoso del napoli

"Grazie a Dio sono tifoso del napoli"
Questa la frase che Carlo Alvino, giornalista di un canale locale napoletano (canale 9) ma sopratutto tifoso del Napoli, ha detto piangendo in diretta quando Marek Hamsik Ha segnato il terzo goal del Napoli che ha ribaltato la partita dal 2-0 al 2-3 a Torino in casa della Juve la dove il napoli non vinceva da 21 anni, da quando Maradona e gli altri sancirono che quello doveva essere l'anno dello scudetto.
Veramente una partita incredibile, al novantesimo non c'erano parole per poter esprimere il godimento vissuto ieri pomeriggio.
Eccovi prima il filmato della partita poi quello dell'esultaza di Carlo Alvino



Rutelli è un cretino!

E così dopo le primarie del pd e l'elezione a nuovo segretario di Bersani, il buon Francesco non ci sta e se ne va sbattendo la porta.
A suo dire l'elezione di Bersani sposta troppo a sinistra l'asse del partito (ma de che? mi viene da pensare) e che l'animo dei cattolici viene soffocato e che ha intenzione di creare una nuova formazione centrista....
Ora sorvolando sul fatto che uno che politicamente nasce come radicale (quando i radicali facevano le lotte vere) e muore democristiano è già un cretino a prescindere da quel che dica, qualcuno dovrebbe ricordare a Rutelli che Bersani non è diventato segretario di partito per un "golpe" interno, non perchè la dirigenza del partito (va detto un bel po anziana) l'ha imposto ai colleghi di partito.
Bersani è diventato segretario perchè il PD è il primo partito italiano, e gli va dato atto di questa cosa, forse l'unica veramente innovativa che hanno fatto, ha deciso che il segretario dovesse essere espressione della base, ovvero, una volta sentite quali sono le proposte per il futuro del partito e magari anche del paese, l'elettore che avesse intenzione di votare per il PD si sceglie la propria guida.
Quindi Rutelli è cretino perchè tratta la scelta di 3 milioni di persone (che nessuno ha obbligato ad andare a votare) come se invece la maggioranza dei votanti del partito non volesse questa scelta.
Caro Rutelli, la verità è che in un partito dove di persone più intelligenti e preparate di te se ne trovano ad iosa, il tuo spazio per poter contare è veramente esiguo, e quindi sii onesto e ammetti che stai andando a cercare una poltrona un po più comoda e spaziosa, in un partito, che nel bipolarismo sarà sempre il terzo incomodo ma dove anche un politico mediocre come te può dire la sua.
La poltrona è il tuo vero interesse, ecco del democristiano è la prima e fondamentale cosa che hai appreso.

martedì, ottobre 27, 2009

new compilation

GdS Dj House History Vol 1
Il primo disco di una quadrilogia nel quale ho selezionato la migliore (a mio parere) house commerciale degli ultimi 15 anni.
Ecco la playlist di questo primo volume
  1. Sub travel - Gambafreaks
  2. Hear my name - Arman Van Halden
  3. It just want do - Tim deluxe
  4. Belmondo Rulez 2.0 - Dr. Kucho
  5. The only way is ub - Ron Carrol
  6. Most precious love - Barbara Tucker
  7. Doctor pressure - Myki
  8. Sing it back - Moloko
  9. Lady - Mojo
  10. Turnaround - Paths & Small
  11. Evrybody - Ruffneck vs. Martin Soilveig
  12. Destination Calabria - Alex Gaudino
  13. Chase the sun - Planet funk
  14. Sound is back - Provenzano
  15. Need you now - Soul central
Buon ascolto



Come sempre la compilation è scaricabile cliccando sul bannerino ed è sempre ascoltabile on line sul template di questo blog.

lunedì, ottobre 26, 2009

sushivendolo


Sabato sera avevamo voglia di sushi, ma visto l'inclemente week end dal punto di vista metereologico, non avevamo, legittimamente, molta voglia di uscire.
Allora verso sera ci siamo messi un po su internet, per vedere a quale tra i ristoranti giapponesi di Napoli facesse anche servizio di take away.
Sul sito di un paio di ristoranti, niente nessuna menzione ad eventuali piatti d'asporto, allora siamo andati su google e abbiamo scritto "sushi asporto Napoli"
il primo risultato che è venuto fuori è stato IL SUSHIVENDOLO, ovvero un'idea geniale, tu telefoni, ordini dal menù on line come se fossi al ristorante con tanto di codice pietanza (noi abbiamo ordinato un 4 un 5 un 23 un 52 e altra roba) controlli il costo per vedere se ti trovi con le ordinazioni fatte e dai un orario.
Giunti precisi a Mergellina in una traversa di via Caracciolo dove si trova il locale, entri e trovi la tua roba già preparata e pronta per l'asporto.
I prezzi sono praticamente identici a quelli dei ristoranti, insomma resti nella media napoletanonipponica, e i prodotti sono veramente buoni.
Quando li porti via nelle vaschette e non li vedi preparati sul piatto, i pezzi sembrano veramente pochi, però un ordinazione media per due persone è soddisfacente così come al ristorante.
In sostanza, sbrigativo, preciso, si qualità e non caro l'idea e bella e venduta bene quindi suggerisco a tutti il sushivendolo.

aforisma


Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio.

Bertolt Brecht


giovedì, ottobre 22, 2009

tremonti e il posto fisso


La popolarità del governo è in calo (probabilmente in caduta libera), i conti dello stato non tornano, le ricette di economia creativa sono diventati vaneggiamenti alla luna, il capitalismo estremo si è dimostrato un fallimento a livello planetario, la flessibilità si è rivelata per quella che i lavoratori temevano ovvero solo una posizione del kamasutra.
E il nostro buon Giulio cosa fa?
Cambia idea nella speranza di non affondare ulteriormente, e dichiara che l'unica cosa che può salvare l'economia del nostro paese è IL POSTO FISSO.
Attenzione non ha detto che si devono regolarizzare i contratti precari, o che si devono aumentare le occasioni di cambiamento... la regola è il posto fisso per tutta la vita, così come gli statali, che sono fannulloni proprio perchè nessuno li può licenziare... e sono teorie dei ministri e parlamentari colleghi di giulio.
Farei una proposta....
Organizziamo un incontro pubblico e facciamo spiegare a Giulio Tremonti che il posto fisso è la risposta.... come pubblico ci mettiamo i due terzi dei maestri elementari precari licenziati per il solo fatto che si doveva tornare al MAESTRO UNICO!!!!

giovedì, ottobre 15, 2009

comin out neomelodico

E si devo fare questo outing.
Io che non ascolto mai la musica neomelodica se non per riderci sopra.
Io che ho sempre trovato questa musica ignorante e sgrammaticata prima che brutta e patetica, io che odio (e non è un termine usato a sproposito) Gigi D'alessio
Io che al concerto di Pino Daniele ho fatto partire il coro "te ne vai o no" contro il suddetti Gigi.
Io che ho denigrato e analizzato il fenomeno Marco Marfè, prima che diventasse un fenomeno di mal costume mediatico a livello nazionale.
Ebbene proprio io trovo una canzone neomelodica veramente bella.
Certo tratta un argomento non proprio originalissimo e un bel po usato e riusato nel fenomeno neomelodico, quello di una ragazza che si allontana da casa e dagli affetti, e finisce per prendere la cosiddetta "strada sbagliata", però musicalmente è molto valida, e pare nemmeno troppo copiata, cantata bene con buoni arrangiamenti e buon ritmo, e perfino il video è fatto molto bene.
Eccovi il video, fatemi sapere cosa ne pensate, se sono irrimediabilmente corrotto o se forse e magari questa canzone è un tantinello migliore di quelle alle quali viene associata.
Aspetto vostri giudizi

Franco Ricciardi & Ivan Granatino - A storia e Maria

mercoledì, ottobre 14, 2009

sicurezza sul lavoro





Quando si dice sicurezza sul lavoro.
Questa simpatica scena si vedeva dalla finestra del mio ufficio stamattina alle 10.
Il simpatico funambolo, stava giocando con l'ossiacetilente in una giornata a rischio pioggia, senza nessuna protezione personale o sistema di imbracatura che lo tenga agganciato al solaio.
tutto questo dritto su una lamiera di copertura di un balcone spessa mezzo centimetro inclinata verso l'esterno (per far colare eventuali piogge) a picco sulla strada dalla "modestissima" altezza di 10 piani.
Ora non sono proprio convito che questo signore si meriti più il nobel o l'ergastolo.... secondo voi?

martedì, ottobre 13, 2009

vuoi pure queste?



Mi rendo conto che viviamo in un paese nel quale ogni tanto si deve ricordare queste cose.
Milano 30 Aprile 1993 Hotel Raphael, sull'onda di mani pulite, la cosiddetta gente comune si raduna li spontaneamente in attesa di Bettino Craxi, accusato (e mai veramente giudicato, visto che preferì fuggire ad Hamamet) di varie forme di corruzione, personale e strutturale al suo partito, con in mano 1000 lire al canto del coro "vuoi anche queste? Bettino vuoi anche queste?".
Sembra una vita fa ed invece sono passati solo 13 anni, sarei curioso di sapere quante di quelle persone presenti quel giorno e che cantavano con gli altri oggi sono elettori di Forza Italia e pensano che la giustizia sia il male di questo paese e che Bettino Craxi sia stato un grande statista... L'ipocrisia è il vero male di questa nazione!!!!

lunedì, ottobre 12, 2009

Solo a Napoli

Panni stesi in un vicolo con corda che va da un palazzo all'altro, una cosa tipica napoletana, particolare e folcloristica.
Ma se vi dicessi che questa foto è stata scattata dall'interno di una stanza di ospedale???
SOLO A NAPOLI!!!!

foto dal mondo


Alcuni pescatori di una popolazione dell'emisfero australe... quando si dice essere diversi!

effetto luce


Vi chiederete cosa ci abbia mai trovato di tanto strano o di tanto originale in queste due lampade da doverle addirittura fotografare.
Ebbene queste 2 foto non sono delle lampade accese, ma bensì delle due lampade spente illuminate da un raggio di sole che filtrava dalla finestra alle cinque di un pomeriggio di fine estate.

venerdì, ottobre 09, 2009

new compilation

Stavolta non ci vogliono pr e non si deve essere in lista, l'accesso è consentito a tutti a prescindere dall'auto che si possegga, dall'abbigliamento che si indossa e da quanto sia preziosa la carta di credito.
Basta solo un lettore mp3 e 74 minuti di tempo per ballare la migliore house commerciale in circolazione, ovviamente da me mixata.
ecco a voi
VIP CLUB







Come sempre la compilation è scaricabile cliccando sul bannerino/player ed è sempre ascoltabile nel template di questo blog.

lunedì, settembre 28, 2009

cinismo


Perdonate il mio cinismo, ma ho la netta, precisa e chiara sensazione che quando tutta la brutta vicenda dell'omicidio di Meredith Kercher, in un modo o nell'altro sarà finita, la principale imputata Amanda Knox sia sufficientemente figa per riuscire brillantemente come personaggio televisivo... bella e inquietante (nella sua storia) nulla di più perfetto!!

10 domande



sabato, settembre 26, 2009

stile serpico

Quando mi sono fatto crescere la barba era perchè avevo la convinzione, che una volta cresciuta avrei potuto rispolverare uno stile anni 70 alla serpico.
Vi confesso però che più mi guardavo allo specchio e più sembravo l'abate faria!!

il bello del dj

IL BELLO DI FARE IL DJ
:-)


p.s. ovviamente nella foto non sono io, è solo una simpatica foto trovata in rete

defibrillatore

In seguito alle norme per la sicurezza sul posto di lavoro sulle pareti del mio ufficio sono spuntate queste cassettine, così che in caso di arresto cardiaco grave si possa fare un intervento celere.
Ora le cassettine ci sono, che dire manca solo il defibrillatore e soprattutto qualcuno che le sappia usare... stiamo a posto no?

milla jovovic

Questo mese Milla Jovovic posa per non mi ricordo bene quale rivista di moda, dopo aver visto le foto mi chiedo:
Ma per Milla Jovovic il tempo non passa come per gli alti esseri umani?

500 ferrari


dopo la Lancia Thema Ferrari, ecco che il mito del cavallino torna ad essere accessibile quasi a tutti!

lunedì, settembre 14, 2009

ecomostro

COMPLIMENTI VIVISSIMI ALL'ECOMOSTRO!

no non sto parlando di qualche struttura inutile e faraonica costruita la dove esiste un vincolo ambientale, ne tantomeno di qualche industria che se ne frega delle regole sull'emissione dei gas tossici, mi riferisco "semplicemente" a quel mostro che ha deciso di smaltire alcune batterie d'auto che gli avanzavano semplicemente gettandole in mezzo alla strada avanti al portone di casa dei miei, senza nemmeno preoccuparsi di "occultare i cadaveri" gettandoli nel cassonetto, evidentemente costava troppa fatica.

ANCORA COMPLIMENTI!

pioggia in moto

ECCO FATTO, IL PRIMO ACQUAZZONE IN MOTO L'ABBIAMO PRESO, TORNARE A CASA FRADICI è SEMPRE UNA BELLA SODDISFAZIONE, SPERIAMO CHE A DIFFERENZA DEGLI ULTIMI 2 AUTUNNI E INVERNI SIA UNA COSA PASSEGGERA!

genoa napoli


GENOA NAPOLI 4-1
CHE BELLA FIGURA DI MERDA!!

sabato, settembre 12, 2009

il meterologo


Qualche minuto fa in casa dei miei genitori è andata in scena questa situazione

Mio padre :"Per cortesia alzi le tende fuori al balcone, sta cambiando il tempo se viene a piovere si bagnano"

vado fuori al balcone e mentre alzo le tende
Io :"si è annuvolato, però tira vento, finché c'è vento di sicuro non piove"

Non ho nemmeno finito la frase che ha cominciato a piovere....
come meteorologo farei sicuramente la fame!!!!

mercoledì, settembre 02, 2009

wii resort

CHE FIGATA WII RESORT!!!
IL PING PONG è UNA VERA DROGA!!

carrera


saranno anche di moda ma io li trovo veramente brutti, poi questa forma a goccia con i lati esterni rivolti verso il basso mi fanno sempre sembrare chi le porta una persona con un espressione triste, per non parlare del fatto che quelli veramente di moda sono bianchi laccati.
voto al designer della carrera quattromenomeno

lunedì, agosto 31, 2009

compilation

ladies and gentleman gds dj is back.
ecco le mie ultimissime compilation


SKILINE
si lo so che skyline si scrive con la y, ma che volete fare mentre facevo la copertina ho scritto male e nemmeno me ne sono accorto, e così alla fine ho lasciato l'errore tanto è la musica che dovete ascoltare :-)



skyline 77 minuti di house commerciale, perchè alla fine dell'estate mi sento in grado di anticiparvi la musica che ballerete nei prossimi mesi :-)


ELECTRO LOVER



72 minuti di dub elettronica che è tanto ma tanto bella da ascoltare


p.s. come sempre le compilation sono scaricabili cliccando sul bannerino e sono sempre ascoltabili on line nel template di questo blog

valeriona conigliona

Nel numero di settembre 2009 valeria marini sarà fotografata per playboy...
Venitemi a dire che il photoshop non fa miracoli!!!

lunedì, agosto 24, 2009

bedda magra


c'è una sola cosa peggiore di un brutto spot televisivo, ovvero quando questo spot televisivo diventa radiofonico e non viene fatto altro che raccontare in radio quello di solito vediamo in tv, con il risultato il più delle volte di un qualche cosa di incomprensibile se già non si conosce il filmato.
Ebbene la peggiore delle peggiori narrazioni pubblicitarie in radio è quella dell simmenthal, che già probabilmente è il peggiore spot che gira in tv.
Non potete avere idea di quanto mi faccia innervosire sentire in radio un ragazzino che dice testuali oscenità, sia linguistiche che gergali:
"ieri a pranzo è venuta anche la SQUINZIA dello zio... CHE BARBA!!!"
"poi ad un certo punto ha detto simmenthal, mmmm bedda magra!.... CHE GALLA!"
Ora io già il concetto di gemere per la carne in scatola lo trovo quantomeno discutibile, poi sta storia della tipa che se la tira, quando arriva in una famiglia che pranza allegramente su una terrazza a picco sul centro storico di una città mi sembra a dir poco inverosimile.
Ma la cosa veramente inaccettabile è questo linguaggio usato, ci mancava solo che la simmenthal usasse i termini LA GGENTE e I GGIOVANI e poi eravamo finiti nella retorica e nel luogo comune più assoluti.
Quindi, premesso che da quando è in giro questa pubblicità, in quelle rare volte che mi capita e che mi capiterà di mangiare carne in scatola di sicuro prenderò la manzotin o la montana o piuttosto anche quella schifezza del tulip piuttosto che correre il rischio di dire bedda magra, vi garantisco che se per caso dovessi sentire un bambino di dieci anni che usa le parole SQUINZIA, BARBA, e GALLA gli mollo un ceffone dietro la testa talmente forte da fagli dare i numeri delle prossime conbinazioni vincenti del superenalotto!

palermo napoli 2-1

3 legni, un goal annullato ingiustamente, un fallo sul primo goal del Palermo, e due incredibili assurdità difensive del Napoli, hanno determinato una sfortunatissima sconfitta alla prima di campionato.
Non me ne vogliano i palermitani, ma nonostante il risultato ieri sera in campo di squadra ce n'è stata una sola... vabbè almeno ci possiamo consolare sapendo di avere già svariati crediti con la fortuna.
ecco il filmato della gara

mercoledì, agosto 19, 2009

pappice


Proverbio napoletano

RICETTE O PAPPICE A NOCE RAMM O TIEMPO CA TE SPERTOSO!!!

traduzione:
disse il tarlo alla noce: "se mi lasci il tempo sufficiente riesco a passare attraverso la tua dura buccia"
ovvero un inno alla perseveranza!

p.s. senza dubbio il mio proverbio preferito