mercoledì, luglio 09, 2008

yes i know... may way


E così il giorno della grande reunion partenopea alla fine è arrivato.
Ieri sera in una piazza del plebiscito recintata Pino Daniele a distanza di 25 anni è salito sul palco assieme a Rino Zurzolo, James Senese, Tullio De Piscopo, Tony esposito e Joe Amoruso per la versione 2008 della ormai mitica tournee VAI MO.
Certo sul mio biglietto comprato circa 3 mesi fa c'era scritto Stadio San Paolo e non piazza del plebiscito con tanto di posto a sedere e non all'impiedi, ma alla fine dopo essere passati dallo stadio all'ippodromo, dall'ippodromo alla stazione marittima, dalla stazione marittima, nuovamente allo stadio, siamo finiti tutti insieme appassionatamente in piazza del plebiscito.
C'è chi ha dato tutta la colpa al comune, chi all'organizzazione e chi al calcio Napoli che si è opposto alla concessione dello stadio (che alla fine è pur sempre una proprietà del comune.
Alla fine a mio parere è in parte colpa del comune che non ha saputo affrontare con serenità un evento così grande, trovando a tempo debito un luogo adatto per tenere questo concerto, e si che di luoghi adatti ce ne sarebbero pure.
In parte è colpa dell'organizzazione che prima a provato a creare un evento basando tutto sulla qualità e poi ha cercato di massimizzare i profitti al massimo cercando di trasformare il tutto in un circo nel quale mancavano solo nani e ballerine.
E alla fine in parte è anche del calcio Napoli e di De Laurentiis che no ha voluto concedere lo stadio che deve essere preparato (nel senso di qualche ristrutturazione) per l'intertoto, che alla fine sarà una partitella con una squadra che uno stadio così grande lo vedrebbe solo in tv, e quindi magari una concessione ad una così bella festa la potevano pure fare.
Ma tant'è....
Alle 21.20 è iniziato veramente un bel concerto, forse un po l'emozione, un po di ruggine e un po la complessità del progetto ha fatto si che i musicisti non rendessero al massimo, ma i pezzi bastavano anche da soli e poi gli arrangiamenti nuovi sono stavi veramente bellissimi.
Appucundria fatta con assolo di violino è stata ancor più commovente della versione originale, yes i know my way, ha fatto praticamente cadere il quartiere.
E tutti, ma proprio tutti abbiamo cantato a squarciagola tutte, ma proprio tutte, le canzoni dalla prima all'ultima.
Apprezzando Nino D'angelo (che a me personalmente nemmeno piace) nella sua versione popolana di Donna cuncè, ammirando tantissimo Peppe Servillo e gli Avion Travel nella loro raffinatissima versione di Terra mia, ascoltando le belle voci delle donne ospiti.

Discorso a parte merita la partecipazione a questo concerto di Gigi D'Alessio.
Piccola premessa, il discorso che sto per fare, in parte, esula dal fatto che io a questo ominide proprio non lo sopporto.
Che i due artisti non si fossero proprio simpatici è una cosa risaputa.
Che il pubblico dell'uno fosse molto diverso da quello dell'altro è una cosa risaputa.
Che a Napoli quando si deve manifestare una cosa che non va a genio lo si faccia in maniera esplicita, teatrale e magari anche un tantino esagerata, è cosa risaputa.
Ma allora perchè hanno messo Gigi D'alessio in questo concerto?
Probabilmente è stata una forzatura della casa discografica, che è la stessa per entrambi i cantanti, che voleva contaminare due pubblici unendoli nell'unica cosa che hanno in comune ovvero le origini napoletane.
E invece tutto è andato in maniera naturale e ogni volta che il buon Gigi è salito sul palco, tutti, senza la minima pietà abbiamo manifestato in nostro disappunto e allora giù fischi e ululati.
Io personalmente ho partecipato con molta gioia a questa piedigrotta di insulti, interrompendomi solo ogni tanto perchè l'istinto di ridere per la situazione che si stava verificando prendeva il sopravvento, anzi se mi permettete mi prendo il vanto di aver fatto, in collaborazione con il mio amico Marco quanto segue

Biglietto per il concerto di Pino Daniele
30€ con mastercard

Benzina per arrivare al concerto di Pino Daniele
20€ con mastercard

Maglietta commemorativa del concerto di Pino Daniele
15€ con mastercard

INIZIARE IL CORO "TE NE VAI O NO" CONTRO GIGI D'ALESSIO ED ESSERE SEGUITO DA 50MILA PERSONE
NON HA PREZZO!!!!
per tutto il resto c'è mastercad

Ragazzi non potete avere idea di che soddisfazione sia stata, soprattutto oggi leggere sui siti e sui giornali proprio la citazione al coro da stadio che abbiamo fatto partire......

Ora volendo andare un po oltre all'atteggiamento da stadio che alla fine è stato comunque un po pecoreccio, vorrei tentare di dare la mia spiegazione del perchè le cose siano andate in questo modo.
C'è al di fuori della mia città, una malsana idea del fatto che Pino Daniele e Gigi D'alessio, almeno nel campo della musica, siano altamente rappresentativi della nostra città, ovviamente nulla è più sbagliato di questo.
Non si può pensare che chi, come me, è cresciuto ascoltando le canzoni piene di rabbia di Pino Daniele (almeno quelle vecchie), che raccontava il disagio dell'essere incompresi, la rabbia di dover dimostrare sempre e comunque di non essere come i luoghi comuni ci dipingono, possa minimamente sentirsi rappresentato da uno che si definisce cantautore pur non sapendo parlare in italiano, e che senza il minimo talento, tenta di raccontare un finta e ipocrita realtà di sentimenti a buon mercato che si mantiene sempre e comunque con le rime al livello di amore, sole e cuore.
Con queste radicali differenze la presenza di Gigi D'alessio nella festa di Pino Daniele suona un po come una bestemmia in una chiesa, ovvero inutile e decisamente fuori luogo.
Quindi ben vengano i fischi a voler sottolineare che io, e come me tantissimi napoletani, non ho niente a che fare con Gigi D'alessio ne tantomeno potrei mai sentirmi rappresentato da lui o dalla sua musica.
Poi fischi... insomma in tv si è sentito solo il malumore per la sua presenza e il coro da stadio, ma vi garantisco che a stare la in mezzo non potreste mai avere idea del livello degli insulti, che la fantasia napoletana ha potuto partorire uno su tutti un ragazzo alle mie spalle ha gridato ininterrottamente per 5 minuti "PEDOFILO" come si fa a non ridere....
Comunque la rai ha cercato di oscurare un po questa cosa, glissando su una intervista, ma nel filmato che ho trovato su youtube potrete sentire in maniera chiara e distinta come dai fischi si passi al coro da stadio, ascoltate.....

17 commenti:

Mony76 ha detto...

Già ti ritengo una grandissima persona!
Da oggi sei il mio mito personale!!!
Non avrei saputo trovare parole migliori per definire quello scempio visto ieri sera su raiuno...
Non mi sarei persa il concerto per niente al mondo, ma giggi non ci stava proprio a fare niente là sopra.
Quando l'ho visto sono rimasta scioccata ma anch'io ho pensato ad una cosa fatta per forza.
Ti adoro!!!!

mony76 ha detto...

P.s.: vuoi diventare mio cognato? Ti presento mia cognata... :)

gds75 ha detto...

mony grazie troppi complimenti:-)

su tua cognata 2 cose la prima deve essere disponibile a trasferirsi a napoli... la seconda magari se prima me la fai vedere :-DDDD

Vera Slobosky ha detto...

Bravo gd! La soddisfazione di una vita l'ho provata anche grazie a te! La faccia di D'Alessio me la ricorderò per sempre.
Peccato che in autunno ci ritroviamo lui e la sgarzola su Rai 2. Ma vabbè....non ci pensiamo!

mony76 ha detto...

@Vera: basta non guardarla la rai...
@Gds: prima risposta mia cognata E' di Napoli, veramente ^_^, anche se per lavoro momentaneamente vive a Lucca, ma non è detto che prima o poi torni a Napoli trovando lì lavoro.
Seconda risposta: diciamo che è un po' in carne... solitamente ai maschietti meridionali non dispiace un po' di ciccia, anche se ho visto i tuoi gusti... e non saprei.
Trovi il link al suo blog sul nostro (coccodrilla).

Lucia Cirillo ha detto...

Io il concerto l'ho visto in TV...ma solo perchè non avevo idea dello "spettacolo" in parallelo che mi sarei perduta :)). Davvero infelice l'idea di accostare due che intendono la musica in modo così anitetico.
Grazie del tuo passaggio da me. Ciao :)

Miss Dickinson ha detto...

Ieri sera non ho visto il concerto, ma apprendo con gioia da te che vi siete comportati alla grande. In effetti Giggi c'entrava come il cavolo a merenda e i fischi e i cori da stadio che gli avete indirizzato, secondo me, se li doveva aspettare.
Mi meraviglio che anche la casa discografica abbia voluto osare in questa maniera, tanto è impossibile che le due "fazioni", passami il termine, possano unirsi in un unico abbraccio.
Nemmeno in un'altra vita.

Giulianissima ha detto...

@mony76. Se a Gd piacciono in carne allora mi candido anche io...bè...aspetto che l'interessato si pronunci

Roberta ha detto...

Non sono abbonata a Rai International (per mia fortuna), quindi il concerto non l'ho visto, ma anche io ho letto l'articolo, e anche io mi sono chiesta cosa ci stesse a fare d'alessio li'...comunque il tuo racconto mi ha fatto venire un po' d'invidia (buona, eh!)perche' ai piu' recenti concerti a cui sono stata, questi americani NON BALLANO E NON CANTANO! Mi e' venuta l'angoscia...ma che me frega? Io ho cantato e ballato lo stesso!
E lunedi' mi aspetta Grant Lee Phillips (che avevo gia' visto nel '95 quando era Grant Lee Buffalo)

LAURA ha detto...

Aspetta aspetta, fischi per Gigi d'Alessio a NAPOLI??? Siete troppo dei grandi!!! :D

Anonimo ha detto...

la prima reazione che ho avuto, sentendo i fischi:forse c'è ancora speranza...E' stato commovente!saluti e complimenti.Rosy

francy ha detto...

Grandiiii! Avete fischiato al Giggggi nazionale!!!! Dev'essere stata una soddisfazione incredibile!

Miss Spoiler ha detto...

Ho sempre desiderato inventare una frase "con Mastercard.." ma farne una citando la verità non ha prezzo!

stellastale ha detto...

quando ho sentito il coro te ne vai o no... in sottofondo alle interviste della carlucci ai sindaci ricicloni mentre giggggggi era sul palco con piuno ho detto solo una cosa.... forse più che detta un po' urlata... ma con piena soddisfazione:VAFFAMMOCCC!!!!
pensi che ho colto lo spirito del pubblico????

Anonimo ha detto...

..beh la cosa importante è che tu abbia vissuto bei momenti ..e il coro?!?! non ha prezzo!!!!!!! maf

Monicanta ha detto...

l'ho visto in tivvù.. che figata...

Anonimo ha detto...

Gianni lasciami aggiungere che il coro da stadio è stato un assist dello stesso Pino Daniele che ha intonato quelle 4-5 note che ci hanno permesso di esprimere tutta la nostra gioia nel dire 'Te ne vaje o no te ne vaje si o no' non aggiungo altro Gabry.