mercoledì, febbraio 28, 2007

Immagini dal mondo

Inondazioni in Bolivia a causa del NINO, piove incessantemente da settembre con il risultato che ci sono intere città che imitano Venezia.
Che abbiano trovato la MACONDO di cent'anni di solitudine?

Un cucciolo di scimmia e un cucciolo di tigre nati in cattività sono stati allontanati dai rispettivi genitori, nei loro primi sei mesi di vita vivono, giocano, mangiano e dormono assieme proprio come due fratelli.
Quando si vedono queste cose come si fa a non cacciare una frase molto retorica come "l'amicizia può andare oltre ogni differenza!!!"

Esagerate..

certe cose per me restano esagerazioni, date un po un occhi al tema di questo blog.....

siamo giunti al....

http://www.GraffitiGen.com/ - Graffiti - Graffiti Creator


Incredibile ma vero!!!

martedì, febbraio 27, 2007

due ricordi d'infanzia

La mitica PISTA POLISTIL
Correvano sempre e solo la Ferrati e la McLaren, e rigosrosamente fedeli alle originali in pista, nessun giro della morte nessun salto infernale, e nessun mostro ad ostacolo, la riproduzione quanto più fedele di una vera corsa.
La cosa più divertente però era smontarla e rimontarla creando di volta in volta circuiti diversi.

IL GRILLO PARLANTE
Ovvero quando l'elettronica ancora non aveva scoperto la miniaturizzazione.
Ricordo che era un gioco per imparare a parlare e a scrivere ma non ricordo affatto come erano i giochi e quali erano le domande.

good news

Dopo un mese esatto di ospedale e due operazioni il mio amico ivan è tornato a casa... e tanto basta!!!

lunedì, febbraio 26, 2007

quando il piatto è quadrato


Ovvero quando il ristorante è molto ma molto chic!
Sabato scorso serata diversa dalle solite abitudini.
Approfittando del fatto che alcune nostre amiche che per motivi di lavoro si trovano a Roma sono venute a Napoli per il week end, abbiamo lasciato per un week end le abitudini danzereccie per dedicarci ad una serata di chiacchiere cibo e ovviamente buon vino.
Prima idea (che ultimamente vi garantisco è la più gettonata e sottoscritta) andiamo a cenare da Dino il magnifico a teverola (al quale ho dedicato anche questo post).
Ore 15 telefono a Dino per la prenotazione e Dino da personaggio quale è con la sua parlata quasi caricaturale mi risponde suadente dicendo "Dino il magnifico al tuo servizio in cosa posso esserti utile???" trascinando ogni parola.
E io "Dino vorremmo prenotare un tavolo per stasera siamo in 5"
E lui "Il primo turno è pieno, penso che si liberi qualche cosa intorno a Mezzanotte"
E io "Ok ti faccio sapere...."
Ovviamente abbiamo optato per un altra cosa.
Decidiamo così di andare a San Pasquale a Chaia, zona di movida chic di Napoli e non avendo nessuna idea ci mettiamo a cercare un posto dove mangiare.
Troviamo un ristorantino (mannaggia non mi ricordo come si chiama) ci accomodiamo e ordiniamo, ambiente raffinato, alla moda, luci non soffuse ma nemmeno troppo forti, nessun menù e cordialità a 1000.
Arriva la prima portata ed è in un piatto quadrato....
Cosa vuol dire?
Come non sapete che un ristorante chic si riconosce dai piatti quadrati?
Se vi portano qualche cosa da mangiare in un piatto quadrato cominciate a rassegnarvi ad un conto salato.
Eravamo 5, ma abbiamo mangiato solo in 4, abbiamo preso:
  • 2 antipasti di verdure
  • 1 antipasto di formaggi
  • 1 filetto al pepe
  • 3 tagliate di vitello
  • 1 bottiglia di primitivo di Manduria
  • 2 bottiglie di acqua minerale
  • 5 dolci
Per la modica cifra di 135 eurini.
Mi sto lamentando?
No!!!
La serata è stata piacevole il vino apprezzato e le risate come al solito tante.
Un grazie alle nostre amiche e la speranza di no rivederle al prossimo papa :-)

venerdì, febbraio 23, 2007

SILENZIO INTELLETTUALE

Accetto l'invito di Miss Dickinso e aderisco all'iniziativa di e provo ad elencare le 5 cose che non direi mai in una conversazione "intellettuale".
Ora non so bene cosa si possa intendere per intelletuale e chi decida cosa sia o non sia intellettuale, ne con questo elenco voglio ammettere una mia profonda ignoranza, tra l'altro ampiamente dimostrabile, voglio solo dire cose delle quali non parlerei mai soprattutto (anzi quasi esclusivamente) se nella discussione c'è qulacuno che pontifica sull'argomento.
  • DECISAMENTE LA RELIGIONE, aveta mai provato a parlare di fede con un testimone di geova (preso ad esempio di fanatico religioso) o anche di qualsiasi altra cosa? io di sicuro non ci provo più, un po perchè non sono molto fervente sull'argomento un po perchè quando la risposta è un dogma per me equivale a dire cose del tipo "non ci sono più le mezze stagioni" per non parlare poi del punto di vista fazioso quasi al limite del ridicolo, sempre i testimoni di geova (per mantenere lo stesso esempio) girano di casa in casa propinando brochures con argomenti teologici del tipo "vuoi essere felice?" che mi verrebbe da rispondere "non vorrei prendermi a martellate i coglioni" pur di dire il contrario.
  • I CLASSICI DELLA LETTERATURA, eppure mi piace leggere, però il tempo per leggere i miserabili e guerra e pace non l'ho mai avuto, quindi quando le discussioni vertono esemplificativamente sui personaggi della letteratura classica non posso fare altro che tacere.
  • ECONOMIA, già non ne so molto ma se il punto di partenza del mercato globale è l'aumento del costo dei broccoli del fruttivendolo sotto casa va anche bene altrimenti spiacenti ma non posso
  • BALLI DI GRUPPO, li odio e tanto basta.
  • SESSO, se ne parla troppo e se ne fa troppo poco, già la perversione mentale era notevole da quando poi in tv parlano Crepet e Morelli la fine del mondo è alle porte.

FATTO!!!
invito CARLO (così rimette le mani sul blog), LETIZIA e CAPITAN CHARISMA a proseguire la tradizione

Z LIST

Aderisco all'iniziativa di CAPITAN CHARISMA che a sua volta aderisce all'inizativa nata sul blog PANDEMIA ovvero fare l'elenco dei blog non famosi che però vale comunque la pena di leggere.
in sostanza si fa un post più o meno dedicato ai contatti che si tiene a lato.
Ringrazio Il capitano per avermi incluso nella sua lista e invito chiunque volesse a fare una cosa simile, io inizio doverosamente con colui che mi ha invitato

Se ho dimenticato qualcuno che leggo abitualmente chiedo anticipatamente scusa

giovedì, febbraio 22, 2007

gds75 news

Notizie dal mondo varie ed eventuali


Il governo Prodi è caduto?
forse si forse no.... quello che di sicuro è caduto è il mio apparato gonadico.
E si mi sono caduti i coglioni.
Dichiaro ufficialmente arrivato il mio abbandono della passione politica.
Come potrei ancora amare una cosa che non capisco più?
Si perchè aldilà delle questioni politiche, non politiche non riesco a capire cosa passa per la testa di quei due idioti che hanno fatto tutto questo casino.
Non so se è voglia di mettersi in luce, voglia di essere bastian contrari, o se si tratta semplicemente di idiozia allo stato puro.
Cade un governo contro la volontà di chi lo ha eletto solo per l'autolesionismo sadico di due coglioni.
Già era un governo del quale, per chi come me lo ha votato, non andare propriamente fieri, ci mancava solo il cabaret per dare ragione a tutti i critici.
Gioiscano pure tutte le persone di destra perchè oggi ne hanno tutti i motivi, se uno di quelli che ha votato prodi da indeciso oggi mi dicesse che ha sbagliato e che avrebbe fatto meglio a votare a destra oggi non potrei dargli torto.
Facessero pure il cazzo che gli pare, a cominciare da quello che hanno già fatto, ovvero rimettere il paese in mano a quelli come Berlusconi, tanto la passione politica nessuno dei quasi 1000 eletti sa più cosa sia, oramai è solo una questione di potere, di come esercitarlo e di cosa fare per spostarne una fetta da una parte all'altra.
Da oggi depongo le armi, e comincia a fottermene altamente, almeno la cosa sarà reciproca.
Si lamentano sempre che c'è un distacco tra la politica e la "ggente" (ggente con 2 g) ma se si considera che ieri uno dei protagonisti della vicenda è stato cossiga credo che una risposta non se la daranno mai.
Alla fine chi fa la bella vita conitunuerà a farla, chi fa una vita di merda continuerà a farla e chi come me sta nel mezzo (il vero e unico grande centro) continuerà a godere di alcune cose e a lamentarsi di altre, senza aspettare che la politica faccia qualche cosa per cambiare.
Scusate lo sfogo


VATICAN CUP!
e non stiamo parlando del santo graal, ma proprio di un torneo di calcio della citta del vaticano.
Ovviamente non si giocherà la domenica perchè si sa che è colpa del calcio se le chiese si svuotano e non della mentalità da museo egizio della chiesa.
Sarà un campionato in piena regola con regolamenti uefa arbitri e addirittura sponsor, scelti poi con chissà quale criterio etico.... temo il denaro.
Godrei come un suino nel fango se la prima partite venisse sospesa per rissa in campo!

E' nato il bambino più piccolo del mondo, solo 20 settimane di gestazione e appena 250 grammi di peso, condizioni che propendevano più per la morte che per la sopravvivenza... quando si dice attaccamento alla vita.
Una simile tenacia non può che meritarsi un in bocca a lupo e milioni di auguri che questa vita iniziata con una salita così ripida non possa che incontrare discese :-)

Entro i prossimi 3 mesi dobbiamo decidere cosa ne sarà del nostro TFR, il famigerato Trattamento di Fine Rapporto.
Trovo singolare per quelli della mia generazione che debbano decidere oggi di quando si andrà in pensione ben sapendo che in pensione non ci andrà mai.

E' da poco passata la festa che io più odio in assoluto, ovvero carnevale, la trovo tanto per cominciare la trovo inutile.
In Italia gli organizzatori dei vari carnevali si affannano a dichiarare il loro il più bello, e quindi Venezia, Viareggio, Acireale, Sciacca, Putignano, Cento...... io ho sempre l'impressione che il più bello debba essere quello di Rio de Janeiro, arrivo a dire che potrebbe anche piacermi :-)

La gravidanza fa cambiare le donne, e non solo moralmente.
E' incinta la ex spice girl Mel B che per un sacco di tempo ha incarnato nel mio immaginario l'ideale della donna perfetta, di colore, riccia, alta quanto me e tanto tanto figa.
ecco la testimonianza del cambiamento
FIGA


INCINTA
Vabbè, ho perso la possibilità di impalmare io questa giovin e graziosa donzella, nonostante la maternità non le doni affatto.
Non so chi sia il padre, ma speriamo che la creatura, assomigli tutta alla mamma.

Dal Dave Letterman Show (rai sat extra, sky canale 120)
Sylvester Stallone, partito per una vacanza in Australia è stato trattenuto in aeroporto perché aveva con se un oggetto pericoloso.
Si trattava della sceneggiatura di ROCKY VII

Potevo mai finire una edizione delle news senza parlare di lei?
certo che no, ecco l'ultima foto che ritrae una sempre più folle
Brytney Speras
Stavolta la principessa dai neuroni impazziti ha deciso di darci un taglio, nel vero senso della parola.
vista la sua forma attuale se si veste di bianco cominceranno a confonderla con l'omino michelin.

mercoledì, febbraio 21, 2007

finalmente ho visto.....

Finalmente ho visto il film IL DIAVOLO VESTE PRADA.
Il film non c'è male, scorre via veloce e non è mai troppo pesante da farlo sembrare una palla, ne mai troppo leggero da farlo sembrare una caricatura, gli attori sono nell'ordine Anne Hataway brava, Stanley Tucci bravissimo, Meril Streep divina.
Ho capito anche che quando leggi un libro e poi ne vedi la trasposizione cinematografica non ti devi aspettare nulla.
La cosa che non riesco a capire, è perchè spendono i soldi per comprare i diritti di riproduzione cinematografica di un film (e per quanto ne so quelli de il diavolo veste prada sono stati tra i più costosi degli ultimi anni) per fare una storia che alla fine non ha più nulla a che vedere con il libro.
Per chi non avesse letto prima il libro e poi visto il film ecco alcune "lievissime" differenze:
avvertenza per chi non avesse letto il libro e/o visto il film nelle prossime righe verranno svelate parti della trama.
  • Nella versione cinematografica ci sono troppi personaggi omessi
  • Manca il portiere dello stabile, personaggio secondario si ma abbastanza interattivo con la protagonista
  • Nel libro il visagista e il fotografo non sono lo stesso personaggio nel film si
  • Nel libro il marito di Miranda ha un ruolo e non divorzia dalla moglie
  • Nel libro lei vive con la sua amica
  • Nel film vive con il fidanzato
  • Nel libro lei non viene preferita per andare a parigi, semplicemente alla prima assistente viene la mononucleosi
  • Nel libro la sua amica ha un ruolo importante, nel corso delle pagine ha problemi con l'alcool ed è lei il motivo per il quale torna da parigi.
  • Nel libro lei non pianta Miranda e va via ma la manda a fare in culo in pubblica assise durante la sfilata di chanel
  • Nel libro non fa sesso con il biondino
  • Nel libro non esiste la presunta macchinazione contro Miranda
  • Nel libro quando lei si licenzia non si becca la raccomandazione di miranda, e nemmeno trova il lavoro che ha trovato nel film, anzi fa un colloquio con una donna e non con un uomo
  • Nel libro si rivende tutti capi firmati e non li regala all'altra assistente
  • Nel libro non torna con il suo fidanzato ma si lasciano
Ora che abbiate letto o meno questa lista di discrepanze capirete comuqnue che a parte il soggetto, il libro racconta una storia e il fim un altra, e questa cosa vi giuro non la capisco.
Se volete leggere un libro e poi vederne il film e scoprire che sono identici vi suggerisco un solo titolo.
PAURA E DELIRIO A LAS VEGAS.

fase 1 completata

Oggi ivan ha subito il suo secondo e ultimo intervento e gli hanno risistemato l'altro braccio.
Tutto è andato liscio e se dio vuole tra meno di una settimana torna a casa.
Certo adesso deve cominciare la riabilitazione, ma almeno la fase ospedaliera è finita e noi tutti non possiamo che esserne felici.

martedì, febbraio 20, 2007

se vi è piaciuto sin city....

Qesta immagine che vedete qua sopra è di Sin City, Non del film, ma dell'originale fumetto.
A chi non avesse mai letto o addirittura saputo del fumetto, posso dire che il film è tratto dall'omonima opera fumettistica e che la sceneggiatura del film non solo è tratta per intero dalle storie dei fumetti ma è stata riscritta per il cinema dallo stesso autore ovvero il grandissimo Frank Miller.
Particolarità del fumetto era quella di essere disegnato in bianco su carta nera, aggiungendo di volta in volta spruzzi di colore significativi e quindi i capelli color oro di Blondie, o le labbra rosse di Ava, o il colore giallo della Bestia gialla.
Il fumetto non è stato mai serializzato, ma ne sono sempre state scritte storie uniche raccolte spesso in volumi singoli.
Avevo 19 anni quando ho letto la prima storia di Sin City intitolata "si può anche uccidere per lei" e da allora ogni volta che in libreira ne trovo una non posso fare a meno di comprarla, anche se il fatto di non stare nella grande distribuzione rende i costi non bassissimi per essere un albo a fumetti.
Lo ammetto mi è piaciuto molto anche il film, l'idea di riprodurre alcune scene identiche alle tavole disegnate e la mano del trio Frank Miller, Roberto Rodriguez e Quentin Tarantino garantisce un effetto che chi ha amato le storie su carta non può non apprezzare.
Giracchiando qua e la per la rete, ho trovato una cosa che chi apprezza Sin City di sicuro apprezzerà.
Ovvero un tutorial per Photoshop che spiega come ottenre dalle proprie foto immagini con effetto tavola di Sin City, e vi garantisco che funziona.
Il suggerimento che do a chi volesse provare a giocare un po, è quello di non usare foto ne troppo chiare ne troppo scure altrimenti si realizza, a seconda dei casi una dominanza troppo frote di bianco o di nero.
Ovviamente avere una foto con una espressione truce aumenta l'effetto noir/pulp tipico sia del fumetto che del film.
ecco due mie immagini


la casa consiglia

Orson Welles, ovvero quando si dice una garanzia.
ecco scheda e commenti che ho trovato in rete.

L’infernale Quinlan
(Touch of Evil)

PRODUZIONE: USA 1958
REGIA: Orson Welles
ATTORI: Charlton Heston, Orson Welles, Janet Leigh, Marlene Dietrich, Zsa Zsa Gabor
GENERE: Poliziesco
DURATA: 112’
FOTOGRAFIA (Bianco e nero): Russell Metty
MUSICA: Henry Mancini
VISIONE CONSIGLIATA: Adulti e ragazzi

L’ispettore messicano Vargas, in viaggio di nozze, assiste a un attentato sul confine con gli Stati Uniti. Affianca nelle indagini il capitano Quinlan. Le due personalità si scontrano: Vargas, integerrimo servitore della legge, non vede di buon occhio il collega americano Quinlan, arrogante e dai metodi spicci. Film contrastato dalla Universal che lo produsse, in parte tagliato e edulcorato. Nel 1998 fu riportato all’originale sulla base delle note di Welles.

Memorabile ritratto di un personaggio di statura shakespeariana. Straordinario film per stile (bianco e nero con focali corte, inquadrature insolite, piani-sequenza vertiginosi tra cui quello celeberrimo d'apertura), virtuosismo di scrittura. I personaggi contano più dell'azione, l'atmosfera più dei personaggi. Vetta del barocchismo di Welles. (M.Morandini)

Film oppresso dal suo corpaccione, da soffitti, pareti, dal taglio sghembo delle inquadrature, le deformazioni del grandangolo. Una desolata terra di confine, ponti spettrali, lagune industriali, vecchi bordelli, spazi vuoti interrotti da motel. Ingenuo il titolo italiano. (arci.tv)

All'ambiguità morale di Quinlan fa riscontro l'ambiguità estetica giocata su una velocità doppia del montaggio e dei personaggi. Noir sadico dalle ascendenze kafkiane. (P.Mereghetti)

Avvincente e sopravvalutato drammone poliziesco del geniale e dispersivo Welles che bada più ai virtuosismi tecnici che alla linearità del racconto. (M.Bertarelli)

La musica miscela atmosfere jazz e rock, rende più dinamico il racconto. (E.Marracci)

Non è mai giorno, non è mai notte. Welles inventa un tempo narrativo ‘boreale’. (L.De Grossi)

Umanista, non violento e profondamente buono, è interessato a mostrare il cuore nel mostro, il segreto rovello del tiranno, con uno stile interpretativo che rivela la fragilità all’interno del potere, grande tema di tutti i suoi film. [...] I personaggi sembrano camminare con gli stivali delle sette leghe, o danno l’impressione di scivolare su un tappeto mobile. (F.Truffaut)

Quando gli parlo mi sento come una pianta dopo che l’hanno innaffiata. (M.Dietrich)

La sequenza dell’omicidio di Zio Joe è sgradevole, perversa, morbosa. Non mi piace fare quel genere di cose, ma bisogna farle. Tamiroff è grandioso: quando la guarda, quella pistola diventa tutti i cazzi mai esistiti nella storia. Faceva paura come la guardava. (O.Welles)

venerdì, febbraio 16, 2007

miracoli del photoshop

DA COSI'





A COSI'





Qualche commento da fare?
ora però non voglio fare il tipo che crede che sia tutto finto e tutto costruito, effettivametne nel mondo della moda, del cinema e dell'intrattenimento in generale ci sono un sacco di belle ragazze, così come anche se ne incrociano tante nella quotidianità, però quando anche di tuo hai delle qualità, la adobe ti da un piccolo aiutino.
Dovrebbero inventare gli occhiali con correzione automatica delle imperfezioni, così vivremmo in un mondo che sembra più bello :-)

giovedì, febbraio 15, 2007

la memoria storica di sky

No non sto parlando di qualche canale che ripropone le teche Rai, ne tanto meno di History channel e di qualche, sempre interessante, documentario su personaggi storici più o meno importanti.
Sto parlando di Sky Show.
Ieri sera girando per i canali, ho incrociato questo canale del divertimento nato durante le feste natalizie e mi sono imbattuto in quello che è uno dei veri classici della tv ovvero....



TRE CUORI IN AFFITTO

eccone una breve scheda trovata su internet

Basato su personaggi della commedia britannica "A man about the house" della Thames UK, di Johnnie Mortimer and Brian Cooke, il telefilm si imposta sul classico cliché del gioco degli equivoci a non finire conditi, qualche volta, con battute a sfondo erotico. I protagonisti sono Jack, Janet e Chrissy.
Con la partenza di Eleonor dall’appartamento, Janet e Chrissy devono trovare una nuova coinquilina; la scelta cade invece su Jack, studente cuoco, che con la sua simpatia e capacita’ culinaria riesce a conquistare l’amicizia delle ragazze. Il problema da superare e’ il signor Stanley Roper, il padrone di casa, che mai permetterebbe ad un ragazzo di vivere con due ragazze. Viene cosi’ escogitato (anche con la complicità della signora Roper, Helen) di dire al torvo Stanley che Jack e’ gay. Tutto e’ cosi’ risolto, nasceranno da qui varie avventure che si dipaneranno per Più di cento episodi. Ad un certo punto i signori Roper (irresistibili le loro gag sui desideri sessuali di Helen e l’indolenza di Stanley) cederanno il posto ad un nuovo padrone di casa, Ralph Furley, interpretato dal bravissimo Don Knotts (crederaanch’egli che Jack e’ gay e cercherà di convincerlo a ritornare "uomo"); Chrissy verra’ sostituita da Cindy e poi dall’infermiera Terry. Altri protagonisti sono: Larry, amico di Jack, simpatico donnaiolo imbroglione e venditore di auto usate; Lana, vicina di casa dei ragazzi e assatanata sessualmente nei confronti di Jack; Felipe, cuoco collega di Jack, affetto da manie di persecuzione sempre con propositi di vendetta verso Jack. Nell’ultima puntata Janet si sposerà, Terry andrà in missione umanitaria in Africa e Jack andrà a vivere sopra il suo nuovo ristorante con una nuova ragazza. L’appartamento viene quindi liberato dopo anni, lasciando il padrone Furley sconsolato.

Ricordo da bimbo a casa di mio nonno quando il primo pomeriggio su rete 4 vedevo le puntate di tre cuori in affitto e mi divertivo tantissimo pur, sicuramente, perdendo parte delle battute a doppio senso e allusive.
8 stagioni per 172 puntate da 25 minuti.
Mi farebbe molto piacere rivederle tutte in ordine e vedere l'evoluzione di una delle più classiche e belle sit com di tutti i tempi.
chissà se il mulo mi potrà aiutare...

la prima è andata...

Ieri il mio amico ivan ha avuto la prima operazione a seguito dell'incidente in moto.
Un po di dispiacere per il fatto che non siano riusciti a sistemargli tutte le ossa in una sola volta, e molto sollievo per il fatto che tutto sia andato liscio senza complicazioni e sopratutto senza sorprese.
Finalmente via il tiraggio alla gamba, e finalmente ossa nuovamente attaccate grazie al miracoloso tianio.
Aspettiamo con ansia il secondo e ultimo atto, così potremo finalmente cominciare a pensare al vero recupero.

mercoledì, febbraio 14, 2007

NFL

NFL non si tratta della National Football League, ma bensì di NICCOLO' FABI LIVE.
Dopo un giorno di silenzio, incredibilmente dovuto ad una pesante e intensa giornata di lavoro, eccomi qui a raccontare della bella serata di lunedì nella quale abbiamo assisito alla tappa napoletana del bravo cantautore romano.
Formazione tipo Io, il mio socio Giovanni, il mio collega Gabriele e la di lui fidanzata Cinzia.
Tipica adesso, eravamo gli stessi che a novembre hanno visto Samuele Bersani.
Teatro Acacia al Vomero, chiamarlo teatro è un po eccessivo visto che fino a 2 anni fa era un cinema e oggi ha la stessa sala di quando era cinema, questa sua struttura abbastanza piccola ma nemmeno poi tanto, permette una ottima visuale del palco, quasi da prime file di palazzetto, ma paga lo scotto di una acusta non di altissima qualità, alla fine non si sente male, ma non si sente nemmeno tanto bene.
Tipico dei concerti, inizio sul biglietto scritto alle 21, inizio reale del concerto ore 21.40.
Dopo dieci anni di carriera, quello che ritenevo essere un forte apprezzamento per la sua musica e per i testi delle sue canzoni, si è mutata in una convinzione che oggi sia diventato uno tra i migliori in assoluto.
Rimane ancora qualitativamente alto nei contenuti dei suoi brani, usando un linguaggio e una poetica espressiva che costringono ad un riascolto approfondito dei suoi dischi, e nel live ha dimostrato una crescita esponenziale delle sue capacità musicali.
Non una sola canzone unguale ad un disco, arrangiamenti rifatti e ammiccanti a sonorità reggae e rock fino ad alcuni spinti a ritmi tribali africani, pochissime canzoni sono state riconoscibili dalle prime note, fino al culmine finale dell'ultima canzone, che nella carriera è stata il suo primo successo, ovvero DICA, rifatta in chiave reggae alla quale ha agganciato una sua interpretazione di "is this love" di Bob Marley.
L'unica pecca, forse, è stata la durata del concerto, ma si sa i fan vorrebbero concerti di almeno 3 ore e sentire molte tra le caznoni ai più meno note, a me avrebbe fatto piacere sentire brani come "mimosa" "zerosei" "meraviglia" "acqua" e tante altre, ma va bene cosi.
Morale della favola voto al concerto DIECI PIU'.

Giusto per non farci mancare niente ecco qua sotto una paragrafo aggiuntivo della serie "Come eravamo" rappresentativo del mio brevissimo (2 giorni) periodo alla Niccolò Fabi.
Ci tengo a precisare che non è stato uno stato uno stile imitativo del cantante, ma semplicemente lo stato dei miei capelli quando mi tolsi le treccine fatte con le extension.
giudicate voi

lunedì, febbraio 12, 2007

Il decadimento dei miei week end e quello della cultura in italia

E' incredibile sono passate solo 2 settimane da quando ho raccontato di un week end godereccio pieno di abbuffate e completamente privo di sonno eppure mi pare passato un secolo.
Certo alla fine non è successa nessuna disgrazia e nemmeno nulla di riparabile, ma diciamo che ho avuto la classica sfiga dell'impiegato.
ecco il mio week end.
Mi viene l'influenza venerdì sera e mi sento male e mi passa più o meno tutto domenica sera.
Sintesi perfetta della sfiga.

Il doppio stupore felino.
La gatta di mia madre, (e quindi credo tutti i gatti) capisce quando uno non sta bene.
Infatti domenica mattina quando sono andato da mia madre mi sono steso sul letto lei che di solito non si avvicina si è venuta a mettere vicino a me e nonostante sopporti mal volentieri essere rotta le scatole ha sopportato pazientemente le mie coccole.
Lo stupore è stato doppio visto che il pomeriggio la volevo solo spostare per potermi mettere più comodo, e chissà mai cosa ha capito, ha reagito ribellandosi facendomi un bellissimo sfregio sul naso, ma proprio tutto il naso dalla cima alla punta.
Alla fine della fiera se la chiamo stronza un motivo ci sarà.

Tra le altre cose oggi mi aspetta anche una bella giornatina.
Prima una mattinata di lavoro, poi una riunione con il capo, subito dopo una riunione con il sindacato con il risultato che in pratica non si sa a che ora si esce.
Per fortuna stasera mi rifarò con il concerto di Niccolo Fabi, e domani ve ne darò rendiconto.

Oltre al mio decadimento fisico e quello dei miei fine settimana, sempre più nel nostro paese assistiamo ad un decadimento culturale.
Ora oltre a tutte le questioni serie che ci sono da affrontare in questo argomento, fortunatamente ce ne sono anche di divertenti.
Una su tutte il grande fratello, guadrate un po questi filmatini della sempre mitica Gialappa's Band e ditemi voi se uno come me non si deve mettere sul piedistallo a pontificare cultura, visto che gli esempi di persone che bucano il video sono dannatamente sconfortanti, anche se sono dannatamente esilaranti.








Primo commento..... SENZA PAROLE!!!

venerdì, febbraio 09, 2007

Senza trucco non c'è inganno

Lo ammetto le foto che segurianno sono uscite così un po per caso, mentre cercavo qualche immagine di Britney Sperars per l'ormai consueto post di news varie ed eventuali.
Girando un po per la rete si scopre che ci sono un bel tot di siti che hanno come solo scopo quello di mostrare tutti i lati terreni delle star, ed in particolar modo di dimostrare quanto siano costruite e sovradimensionate le perfezioni e quanto siano invece notevoli le imperfezioni.
Fatta questa premessa ecco a voi alcune star senza trucco, cominciando ovviamente da.....

Britney Speras


con trucco

senza trucco
Visti i miei ultimi post non è certo una novità vederla così, ma onestamente più che la fighetta di holliwood mi sembra la cassiera repressa dei supermercati texani dei film dei fratelli choen.
Ma state tranquilli che la nostra cara Brit è in ottima compagnia.....


Christina Applegate

con trucco
senza trucco
Spero vivamente per lei che questa nella seconda foto sia sua madre sopresa a fare jogging, perchè altrimenti è un vero choc, visto che, con i capelli scuri, nel film "la cosa più dolce" era talmente figa da far impallidire Cameron Diaz.
Se poi questa è la realtà continua a correre e se capiti da queste parti fa in modo di non fermarti.

Winona Raider

con trucco

senza trucco
Insomma la dolce ragazza che ci aveva fatto innamorare in Edward mani di forbice pare proprio che non ci sia più, certo la foto non è un gran che e alla fine non sembra ridotta poi così male, ma il confronto con una foto fatta in studio con il trucco è comunque impietoso.

E per il gran finale

Jennifer Lopez

con trucco

senza trucco
Chi è stato a New York (prometto di andarci prima o poi) e ha girato un po per le strade e per i locali, mi aveva detto che Jennifer Lopez era una bellezza mediocre rispetto alla media delle ragazze portoricane, o comunque caraibiche che si incontrano solitamente nella grande mela.
Ho sempre stentato a crederci perchè Jlo oltre ad essere molto carina ha sempre esercitato un fascino latino che ammetto su di me fa moltissima presa.
A quanto pare invece devo ricredermi, cio non toglie che mi piace il genere, quindi portoricane di New York siete avvertite.... ATTENTE CHE ARRIVO!!!

Dite la verità dopo questa pioggia di veli caduti e questa caduta di falsi idoli non vi sentite tutti decisamente più belli rispetto al primo sguardo nello specchio di stamattina?

mercoledì, febbraio 07, 2007

GDS75 NEWS

Notizie dal mondo varie ed eventuali.

Non si può non partire dal cavaliere, che per l'ennesima volta ha perso l'occasione per non mostrarsi per quello che è ovvero un fascista razzista.
Ieri durante la campagna elettorale ha dichiarato "i gay stanno tutti dall'altra parte".
Ogni volta che sento una frase così detta da berlusconi, non riesco a non pensare subito cose come "non ci credo" oppure "non è possibile".
Si perchè non è possibile che nel 2007 ci sia un uomo tanto ignorante da poter dire una simile cazzata, ed è ancora più inconcepibile che ci sia chi lo sostenga e lo difenda, si perchè a questa frase invece di suonargli una sedia in fronte il suo popolo a gettone ha riso e lo ha applaudito.
Ora cortesemente, nessuno provi a difenderlo dicendo le stronzate che ho sentito negli ultimi 15 anni, e cioè che è stata una gaffe, una battuta riuscita male, che la stampa comunista strumentalizza eccessivamente.... basta
Berlusconi è una merdaccia umana, razzista, fascista, omofobico, sessista e ignorante e chi se lo difende è come lui.
Già mesi fa mi sono sentito un coglione oggi pur essendo convintamente eterosessuale non riesco a non sentirmi un pò gay.
I gay sono tutti a sinistra?
non lo so, so però che a sinistra non verrebbero considerati come degli appestati.
Ha dimostrato di non essere ne romantico ne tollerante...... c'è altro da aggiungere?


Sulla questione post incidenti di catania non mi esprimo, visto che lo hanno fatto un po tutti e in tv praticamente non si parla d'altro.
Sono solo convinto che quanto successo con il calcio ha veramente poco a che vedere, la questione è più grave e più preoccupante e rigurda la società.
Sarei curioso di sapere, statisticamente e quindi proprio numericamente 30 anni fa quanti erano gli incidenti negli stadi, quante erano le morti violente causate per futili motivi quali quelli di incomprensioni condominiali, screzi familiari, e motivi vari di viabilità.
Così a occhio credo che il valore attuale sia superiore tipo del 100.000% .
A voler essere tragico direi che il seme della follia si sta impadronendo della nostra società, ma onestamente non trovo altre spiegazioni.


Secondo un sondaggio le donne italiane sono in europa le migliori sotto le lenzuola.
E si pare proprio che come media siano quelle più attive visto che quasi il sessanta per cento del campione si da da fare nella più bella ginnastica per almeno una volta a settimana.
Ora sarebbe anche interessare il legame tra questa quantità di attività sessuale e la fedeltà, e il discorso andrebbe ovviamente ampliato anche al genere maschile.
Non è che non mi fido dei sondaggi come questo, ma in questi casi subentra la classica e cosidetta esperienza, e visto il ritmo con cui me la danno nutro forti riserve su questi risultati :-)

Una buona notizia.
Tempo fa parlai in un post del silenzio riguardo al progetto EOLO, ovvero l'auto ad aria compressa, che aveva di suo problemi tecnici legati al raffreddamento dei condotti e per di più veniva occultata ad arte perchè non si può parlare di auto se la discussione non comprende il petrolio e i petrolieri.
Ebbene la TATA, fabbrica automobilistica indiana, ha deciso di prendersi carico del progetto e tentare di trovare una soluzione per la produzione del mezzo.
un piccolo passettino, ma almeno c'è chi lo ha fatto.
speriamo bene.

Secondo una rivista d'oltre oceano, la cantante attrice e gran gnocca Beyonce Knowles è attualmente la donna più desiderabile del pianeta.
CHISSA' COME MAI?????


ecco un bagno che rinfranca lo spirito maschile.

Nella foto sono raffigurate le due donnine che ultimamente oltre ad essere inseparabili amichette sono anche alla ribalta per motivi guadra caso gossippar/sessuali, ovvero Paris Hilton e Tara Reid.
A quanto pare le loro spiccate attitudini non solo sono sempre espletate in luoghi non isolati, ma a quanto pare sono quasi sempre filmate o fotografate.
Al punto che mi viene da chiedermi:
"ma è la prima riunione del club del blowjob?"
Comunque sia, bando all'ipocrisia e ammetto che il mio secondo pensiero è:
"Dio benedica tanta generosità"

ed infine....
Poteva mancare Britney Spears?
Ho trovato questa foto di un pò di tempo fa senza la censura del bollino, e dopo averla vista mi viene da dare un suggerimento alla starlett..... attenzione che tra un po da questo orifizio ti ci colerà il cervello!!!




martedì, febbraio 06, 2007

FOTOGRAFIE

Aderisco all'iniziativa di Rosario, e visto che tale iniziativa ha avuto successo e Rosario è stato subissato di mail contenenti fotografie, lo faccio in maniera autoctona.
Quindi vi propongo una mia foto e vi dico quando l'ho fatta e cosa mi ispira.



Questa foto è stata scattata il 5 Agosto 2006 dal traghetto da poco partito dal porto di Otranto in direzione Cefalonia.
A parte che mi piace come mi è venuta tecnicamente, visto che il cielo non proprio limpidissimo ha filtrato il classico alone che circonda il sole che di solito viene nelle foto, rendendo a pieno il contrasto del rosso dell'aria sul un mare nero di battistiana memoria.
Dal punto di vista emotivo, mi ricorda quei bei momenti di inizio vacanza, nel quale il mare calmo e l'orizzonte sereno, infondono la giusta fiducia per affrontare le sempre meritate vacanze.
Alla fine la foto è stata giusta ispirazione.

Rilancio a tutti i blogger l'iniziativa di Rosario, ampliandone il raggio d'azione con l'iniziativa

QUANDO ERAVAMO BELLI

ovvero le foto dell'unico periodo nel quale eravamo sicuramente belli e cioè da bambini.
ecco come ero io quando ero bello
Ora tocca a voi.....

lunedì, febbraio 05, 2007

da un week end all'altro

Anche questo week end è stato pieno, ma con meno divertimenti.
Comincio col fare un immenso in bocca al lupo a Ivan, mio amico di infanzia che l'ultima citazione su questo blog l'aveva avuta per il suo matrimonio.
Ebbene Ivan, ha fatto un incidente in moto.
Definirlo un incidente è quasi una caraicatura, visto che lui stava camminando per i cazzi suoi e un idiota contro mano ha deciso di provare a metterselo come volantino.
In casi come questi, tirando due somme siamo sempre felici del fatto che le parti vitali siano rimaste incolumi, quindi niente testa, niente spina dorsale, e nessun organo, però essersi rotto 3 arti su quattro è comunque una bella rottura di coglioni.
Aspettiamo con ansia di sapere quando sarà operato, e nel frattempo facciamo la sola cosa che ci è possibile, ovvero stargli accanto il più possibile.
Dal serio al faceto, sabato notte siamo stati in un locale nuovo, ma vuoi l'età media bassa, vuoi altri pensieri per la testa, non è stata una serata particolarmente divertente, tranne ovviamente i soliti tamarri che girano e le varie ragazze similvip, ovvero con uno stile spudoratamente imitato, e ovviamente imitato male, di qualche vip, e quindi, la similjannifer, la similscarlet etc etc.
Sto pensando di cominciare a documentarmi così ne parlo seriamente.
Altro divertimento assicurato gli speaker, ma qui sfondo una porta aperta.
Ieri sera riposo, visto che oggi a seguito di un pomeriggio di lavoro mi vado a fare una notte in ospedale, e molto onestamente non vedo l'ora che finisca il lavoro....

venerdì, febbraio 02, 2007

TEMPOTEST... e non sono le tende

Di venerdì potevo non fare un test?
eccolo, ed ecco altre cose di me che probabilmente, anzi sicuramente non vi cambieranno la vita :-)
Come altri anche questo test è stato preso dal blog di pensiero rosa.

:.PASSATO

- la prima maestra dell'asilo: proprio non le lo ricordo
- l'ultima parola che hai detto: apro i cics (roba di lavoro)
- l'ultima canzone che hai cantato: una delirante poesia di Samuele bersani in macchina
- l'ultima cosa per cui hai riso:l'imitazione di ligabue di Neri marcorè a parla con me
- l'ultima volta che hai pianto: non ricordo, ma non deve essere stato un bel momento

:.PRESENTE
- cosa c'è nel tuo lettore cd: lettore cd? gli ultimi inserimenti fatto nel lettore mp3 sono l'house che voglio suonare come dj
- di che colore sono i calzini o le scarpe che indossi: calzini rigorosamente neri e scarpe nike air max 97 le famose silver
- cosa c'è sotto il tuo letto:porta biancheria di ikea con dentro per ora i sacchi a pelo, il materassino matrimoniale gonfiabile e le scarpe della stagione opposta a quella in corso
- a che ora ti sei svegliato oggi: 06,00

:.FUTURO
- quale sarà il tuo lavoro: sicuramente in questa azienda, spero sempre in questo ufficio, non che io cambi, è l'ufficio che deve sopravvivere ai cambiamenti
- dove vivrai: ho comprato casa ma chissà cosa mi riserva il futuro
- quanti figli desideri: quanti più possibile
- che macchina guiderai: più che altro spero che il futuro mi riservi di guidare sempre una moto, comunque se dovessi scegliere ora solo ALFA BRERA

:.CORRENTEMENTE
- capelli: attualmente rasati a zero
- vestito: jeans, le suddette silver, maglia nippon manica lunga con numero 10, e felpa frutta
- gioielli: i soliti 5 anelli
- noia:un po di quella latente, è ancora troppo presto per la noia legata a questo giorno
- odore: ho ancora nel naso i cornetti appena sfornati al bar
- desiderio:vorrei stare in una vasca da bagno con la testa sott'acqua
- desktop: figa di turno... oggi tocca alla minogue vestita da cappuccetto rosso
- artista musicale: troppi....
- libro: c'è una rosa di titoli che vorrei cominciare, come al solito manca il tempo
- preoccupazione: la sofferenza del mio amico ivan in trazione all'ospedale
-odio: l'ipocrisia

- vestito preferito: le mie t-shirt simpatiche
- parte fisica in un partner: i ricci
- persona che vorresti lì con te: nessuno in particolare
- sono felice quando: sono felice
- mi sento sola quando: spero di non sentirmi mai solo
- se potessi vivere in qualche luogo: non ho un luogo preferito, attualmente andrei in sud america
- hai dei rimpianti: certo
- sesso o amore: se proprio non si possono avere entrambi, almeno il sesso...
- odore preferito:non ho un odore preferito, mi piacciono gli odori che escono mentre cucino
- cosa ti rende incazzato: quando la fisica mi si oppone, e capita spesso
- modo preferito per perdere tempo: sono 3, girare in moto senza meta, giocare con la play station, e mixare mixare e ancora mixare
- la tua migliore qualità: non dovrei dirlo io...
- sei innamorato: no
- la cosa più stupida che hai fatto in questi giorni: non mi viene in mente nulla
- brutte abitudini: troppe ma nessuna grave
- ultima cosa comprata: la colazione
- stagione preferita: estate
- colore preferito: rosso e nero
- momento della giornata: dopo cena

:.FASHION
- quanti cappotti hai: 4, e 3 giacche a vento, 2 giacconi, e 2 giacche tecniche da moto (e questo è solo per l'inverno)
- indossi un orologio: di solito si
- colore preferito di pantaloni: jeans
- capo più costoso che hai: non saprei, spendo molto ma non mi capita di fare spropositi
- più vissuto: zainetto merit cup

:.ULTIMO
- libro letto: non mi ricordo (madonna ma da quanto è che non leggo?)
- film visto: Neverland
- film visto al cinema: non riesco a ricordarmelo
- telefilm visto:Nip/Tuck 4°stagione seconda puntata
- canzone sentita:save room di john legend
- cosa bevuta: caffè in tazza fredda macchiato con latte freddo
- cosa mangiata: cornetto
- doccia: ieri sera
- risata: praticamente ora
- persona che hai abbracciato:mia mamma
- persona con cui hai parlato online: oggi ancora nessuno
- persona con cui hai parlato al tel: un collega

Ok questo test non prevede l'estensione e la richiesta agli altri di farlo, ma siccome l'ho sempre esclusa dagli altri test, invito LETIZIA a farlo e a farci sapere di lei
per tutti un saluto e a lunedì

giovedì, febbraio 01, 2007

donne, tra scuse e tributi

Stamattina mi sono svegliato con ll'intenzione di non parlare di questo argomento, anche perchè altrimenti può sembrare che voglia dare un taglio "giornalistico" al mio blog che di solito è pieno di cazzate, e specialmente delle mie cazzate, ma poi ripensandoci un attimo non ho potuto non cedere e parlare della vicenda che riguarda questa coppia oggi più che mai alla ribalta, ovvero
Silvio Berlusconi e Veronica Lario (al secolo Miriam Bartolini).
Siamo soliti sentire, vuoi per un motivo vuoi per l'altro, parlare di lui,ma per la prima volta agli onori della cronaca è salita lei, causa risentimento nei confronti del marito.
E' inutile fare finta di cadere dal pero, Silvio in buon gusto non sa nemmeno dove sta di casa, ed è addirittura retorico ormai cacciare vecchie vicende come le corna ad un altro ministro degli esteri, o l'exploit al parlamento europeo dove diede del capò ad un suo collega (detto poi da uno che viene acclamato come duce e accolto con saluti romani), o l'accoglienza del premieri inglese vestico come un gelataio con tanto di bandana copri trapianto, eppure è riuscito a perdere il senso della misura anche nei confronti degli affetti più diretti.
In breve la sostanza, Sabato sera alla serata di gala dei telegatti (notissimo premio autoreferenziale di mediaset) Silvio ha fatto nel fare i complimenti a Mara Carfagna (guarda caso parlamentare di forza italia) ha dichiarato che se non fosse stato sposato le avrebbe chiesto la mano.
Questa esternazione, ha fatto andare, e credo anche giustamente, su tutte le furie la signora Lario che massa da parte la sua consueta riservatezza ha espresso il suo rammarico in questa lettera al direttore di Repubblica, scegliendo la più importante testata politicamente orientata a sinistra sicura di ottenere la risonanza che desiderava.
Nella serata, Berlusconi ha dichiarato tutto il suo dispiacere in questa risposta.
Ora se avete letto la risposta del cavaliere capirete cosa intendo quando dico che quest'uomo mi fa pena, così povero di spirito e talmente pieno di se da non riuscire ad evitare polemiche e figuracce nemmeno per quel che riguarda si suoi fatti privati.

Ma quest'uomo nella foto qui di fianco è riuscito a fare anche di peggio.
Carlo Rossella, direttore del tg5 e storico e stoico servitore della causa berlusconiana ha trattato la vicenda in un modo giornalistico degno giusto dei cinegiornali propagandistici dell'istituto luce.
Tanto per cominciare la notizia è stata data per la prima volta solo al telegiornale delle 20.00, poi ha accusato tutto il mondo dell'informazione di aver voluto creare un caso che non esiste per fare una trappola mediatica, al capo dell'opposizione, che alla fine è pur sempre il suo editore, e come se non bastasse è stata letta solo la lettera di risposta di Berlusconi senza nemmeno una citazione alla signora Lario.
Tanto valeva firmare il servizio a nome di Silvio Berlusconi, visto che di giornalismo se ne è comunque visto poco.
Ma siccome al peggio non c'è limite, i forzisti su un forum aperto sul sito del partito hanno non solo dato ragione al cavaliere disprezzando la di lui moglie, ma lo hanno anche incitato a resistere e a combattere contro l'ennesima macchinazione ai suoi danni da parte dei comunisti!!
c'è poco da fare la mamma dei cretini.... ha partorito forza italia.

Dopo l'ampia parte dedicata alle scuse alle donne, eccone i tributi.

Il giornale britanico SUN ha eletto
Melissa Theuriau giornalista ventottene di una televisione privata francede Miss youtube, visto che le sue performance professionali sono state messe sull'ormai celeberrimo sito di video self service ed ha avuto più di un milione di visite.
Non so come sia a livello giornalistico, ma è decisamente una bellissima ragazza, e trovo meritorio il fatto che la donna più apprezzata sia stata comunque una giornalista che ha la fortuna di essere bella piuttosto che una bella che ha la disgrazia di avere solo la bellezza.
Rilancio questo principio e propongo alcune giornaliste della nostra tv che hanno il dono di essere decisamente belle.

Rula Jebreal


Luisella Costamagna


Caterina Balivo

Viva la bellezza non fine a se stessa!