sabato, novembre 11, 2006

Il bravo speaker

Altro week end da vivere.... anche se a dire il vero il week end è iniziato ieri sera.
Ed è proprio ieri sera, che siamo andati in un discobar che mi è venuta l'idea per questo post.
E' ormai diverso tempo che frequentiamo dei PR e quindi i nostri fine stettimana sono sempre ricchi di alternative, non ci sono mai problemi su dove andare e cosa fare, se si ha voglia di andare in qualche disco/teca/bar/cafè/lido si ha sempre una o più scelte pornte a portata di mano.
Certo capitano serate come quella di ieri dove non basta solo conoscere il pr, il pr ti deve mettere in lista, e nonostate tu stia in lista con nome e cognome e stai in una lista che ha un privè dove c'è una festa trovi un idiota fuori la porta che prima ti dice che nonostante la lista l'ingresso è a coppie, poi che comunque è a loro discrezione, poi che la lista è chiusa, poi che il locale è troppo pieno, poi che non hai portato le analisi del sangue, fino a che non esce la persona che ha organizzato la lista è ha dato il tuo nome e ti fa entrare senza alcun problema..... spero per gli abitanti delle altre città italiane che questo sia un problema prettamente napoletano.
Ma la cosa della quale volevo parlare è un altra.
avete presente gli speaker?
E' una figura mitologica che si divide in due categorie
  1. QUELLI BRAVI (che sono una minoranza in via di estinzione)
  2. QUELLI INCAPACI
Ed è su quelli incapaci che volevo concentrare la mia attenzione.
Come ti viene l'ispirazione e il desiderio di fare lo speaker in discoteca?
potrebbe essere perchè sei stato più volte in vacanza ad Ibiza e quindi la voglia di passare il resto della vita in una discoteca ti è entrata nel sangue.
Potresti essere un ammiratore i Albertino e volerne imitare le gesta.
Potrebbe essere che hanno ucciso il tuo sogno quando hai scoperto che ormai nelle stazioni delle ferrovie dello stato i messagi sono tutti registrati.
Potrebbe essere che il tuo sogno è fare lo speaker in radio, ma poi in fondo hai una voce di merda.
Potrebbe essere che il tuo sogno è fare lo speaker in radio,ma poi in fondo non hai mai una cazzo da dire.
Ecco io non lo so cosa passi per la testa di questi ragazzi, la cosa che so invece è che c'è una cosa che li accomuna tutti, ovvero
IL MANUALE DEL BRAVO SPEAKER!!!
vademecum sulle frasi indispensabili per poter parlare ad un microfono in discoteca e fare acchiappanza con le ragazze.
Analizziamo i consigli di questa quida.
LA PARLATA
non fa niente se hai un forte accento dialettale, il primo capitolo di questo volume ti spiega che il perfetto speaker deve per forza prolungare le parole, e quindi buonasera diventa buonaseraaaaa
locale diventa lloccaleeeee.
ovviamente una spruzzata di cadenza anglofona maccheronica sarebbe il non plus ultra.
Ma concentriamoci sulle frasi tipiche alla base del mestiere
BENVENUUTIIIIIII IN QUESTO SPLENDIDO LOCALE
per benvenuti, vedasi quanto detto sulla parlata, in questo splendido locale è ovvio un po perchè ti pagano per dirlo un po perchè non potresti mai ammettere che stai lavorando in un cesso.
OGGIIIII UNDICI NOVEMBRE DUEZZEROOOZZEROOOSEIIIII
Guai non seguire come le tavole delle leggi questa regola che è la più importate di tutte (e che tutti infatti seguono) il bravo speaker deve pronunciare l'anno in corso un numero alla volta.
perchè?
bho!!!!!
SU LE MANIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
più i ci metti meglio viene, peccato che ormai anche i divanetti dei locali hanno capito che è la cossa più ridicola da fare in discoteca.
MOVE YOUR HANDS UP IN THE AIR
stessa cosa di prima, ma per speaker un pochino più evoluti, quelli insomma che vogliono fare i fighi e dire "guadra che io ho un anima house" citando carl cox, poi magari ti spara questa frase sul gioca jouer
VEDO TANTA BELLISSIMA GGENTE
gente con due g, giusto per dimostrare che in realtà non gli frega un cazzo di chi gli sta ballando avanti, al limite ha messo gli occhi su una particolare ragazza
E QUESTO E' UN PEZZO BELLISSIMO
non ha idea di cosa stia passando il dj
ma la migliore resta sempre....
CHI NON BATTE LE MANI NON SCOPA DOMANI!!!!!!
che ha la stessa concretezza di una frase tipo "se comprate coi saldi non aiutate a far crescere il prodotto interno lordo" ovvero una cazzata.
non fuonziona quindi adesso per cortesia smettela di battere le mani a tempo.

Tutto qui, che dite non sono la persona adatta per fare lo speaker?

15 commenti:

francy ha detto...

Petta... non c' entra col post...
Ma ieri ho visto un template diverso! E' così o mi son proprio rimbambita?

gds75 ha detto...

no il template è sempre lo stesso, traine tu le conclusioni :-)

letizia ha detto...

No, Gianni, decisamente non sei adatto a fare il dj, ma per un semplice motivo: perché non ti si vedrebbe dietro la postazione!!!Ah, ah, ah, come sono simpatica, eh??? Bacino.

francy ha detto...

Lo sapevo..sto invecchiando.... :°°°((

Miss Dickinson ha detto...

Per me che non frequento da un po' le discoteche, è stato come guardare un film.
Mi hai fatto morire dal ridere con la descrizione del modo di parlare degli speakers, che secondo me tendono un po' a fare i comici involontari.
Quando andavo in discoteca io, esisteva il DJ che faceva tutto lui, magari gridava SU LE MANI, e parlicchiava sui dichi senza mai prendere il sopravvento. Ma si parla di altri anni..
Comunque, hai scritto un post divertentissimo e carino, bravissimo Gds!

La Presidente SU LE MANIIIIIIIIIIII!!!! ha detto...

Intanto ti vorrei consolare dicendoti che il problema delle liste c'è anche da noi a Palermo..te lo dice una che alle liste ci lavora..il trucco?? sono i buttafuori che sono dei GRAN rompi palle..purtroppo noi nn possiamo farci niente.. :( capiteci..!! per quanto riguarda il vocalist..quanto ti capisco..io nn li sopporto..quando stavo al villaggio lo facevo anche io però io facevo la speaker porca sulle canzoni house..il mio compito..voce roca e bassa, un pò "ansimante?" pronunciando la parola HOUSE ogni tanto, il nome del locale e del deejay..."su le mani"..?? solo una volta per ferragosto..era solo per vedere se la gente lo faceva su un pezzo commerciale..e il risultato?? tutti con le mani su..era stupido..ma mi ha dato una soddisfazione..!!facevano quello che dicevo..era bellissimo..credo a questo punto che sia un desiderio di onnipotenza quello del vocalist che lo spinge a dire le cazzate..anche l'illusione di comandare sulla trombata..!! ora basta va che ho scritto un tema..altro che commento..e poi è tadissimooooooooo devo andare a letto..!! cià

G.Monetti ha detto...

Grande Guru, mi hai fatto tornare indietro di 10 anni. Anche io frequentavo amici PR e mi sono scontrato parecchie volte con liste e buttafuori. Comunque, forse non sarai adatto a fare lo speaker e non ti si vedrebbe dietro la postazione, ma di certo sei uno RUOSS'

p.s. - detto fra noi, in estate ad Ibiza e d'inverno a Londra ci andrei anche senza fare l'house music (capisc' a me)

gds75 ha detto...

monetti, voleva solo dire (in base ad una discussione che abbiamo fatto) che se vuoi fare il dj a livelli alti, e fare house come si deve devi cominciare a pensare di vivere d'inverno a londra e d'estate a ibiza, e lui ha detto che lo farebbe anche facendo altro.... bhe non sarebbe male potendoselo permettere.... bravo pinù!!!

Rosario ha detto...

è proprio vero Gds!
Hai reso bene l'idea...

gds75 ha detto...

dovete sapere che questo post è diventato un caso, perchè tra gli amici pr c'è uno speaker che più o meno è così e quindi appena ha aperto bocca chi aveva letto il post è scoppiato a ridere.....
per me è un vero successo!!!! :-)

pensierorosa ha detto...

Albertino ogni tanto fa il verso a questi personaggi.....

gds75 ha detto...

si lo so, solo che loro sono convinti che albertino in quel momento stia facendo seriamente......

Anonimo ha detto...

supermazza

gds75 ha detto...

supermazza?

Sara Sidle ha detto...

Bellissimooooo posttttt!
Ciii hooo risooo tantoooo!!!!
Ciaooooo
Dovreiiii iniziareee aaa battereee lee maniii piùùù spessooo!!!!