martedì, ottobre 10, 2006

predicano bene e razzolano tutto!


Stasera andrà in onda la prima puntata della nuova stagione delle Iene, e subito ci sarà il botto.
Classico stile iene, finte interviste ai parlamentari, che pur di andare in televisione si farebbero intervistare anche da cartoon network, solo che stavolta invece di fare domande di storia e di attualità con lo scopo di smascherare l'ingoranza dilagante che gira per le aule parlamentari le bestie selvaticocatodiche sono andate oltre.
Hanno detto agli intervistati che erano troppo pallidi per andare in tv e quindi dovevano essere lievemente truccati per evitare l'effetto lucido, ma invece della classica tamponata di fondotinta gli hanno passato sulla fornte un tampone usato come test antidroga per verificare l'uso di sostanze stupefacenti nelle ultime 36 ore.
Appena saputa questa cosa i politici sono saltati come pungolati elettricamente, come mai?
uno su tre ha fatto uso di droga!
cannabis e cocaina.
Ora visti i decorsi politici degli ultimi anni, mi sebrava palese che in quella sede fossero tutti drogati, anzi mi meraviglio che non siano uscite droghe molto più pesanti, evidentemente non sono riusciti a fare questo tampone a ministri ed ex ministri.
Preferirei tralasciare le reazioni ufficiali dei politici altrimenti bisognerebbe sottolineare la voglia di giustizialismo della Mussolini, o i salti di gioia di Capezzone fino alle vie legali usate da Italo Bocchino che per chi è napoletano come me sa che sia come uomo che come politico è una persona dall'animo misero.
Vorrei invece sottolineare alcuni aspetti che questa "inchiesta" fa notare e che portano a interrogativi che necessitano di una risposta.
Possibile che dei drogati votino a favore di una legge come quella di fini sulle droghe?
L'ipocrisia della società moderna può arrivare a questo punto?

è vero che siamo il paese nella quale c'è santa madre chiesa e quindi tutti peccano in privato e si battono il petto (mea culpa) in pubblico, ma trovo veramente ipocrita dire agli altri quali sono le cose sbagliate senza saper vivere poi senza rispettare nemmeno se stessi.
Chi fornisce i politici?
non credo che i politici possano fare come i tossici più comuni andandosi a comprare la coca agli angoli delle strade, quindi ci deve essere qualcuno che entra impunemente nei palazzi del potere italiano con le tasche piene di polvere per uscire poi con le tasche spolverate e piene di soldi.
Ovviamente la qualità del prodotto sarà proporzionale a quella del servizio e quindi i nostri politici non dovranno nemmeno preoccuparsi della roba che gira a buon mercato tagliata con chissà cosa.
I drogati resteranno impuniti?
Ovviamente si, ma il punto è un altro, l'ultima legge fatta (non a caso è una legge fascista fatta da un fascista) non fa distinzione tra il consumatore e lo spacciatore e quindi se un cannaiolo o un tossico, che magari si fà perchè è semplicemente disperato (per quanto si possa essere disperati con semplicità) se viene beccato dalle forze dell'ordine può essere trattato come il peggior criminale, e sappiamo quanto nelle forze dell'ordine ci siano fanatici pronti ad esagerare, ed essere così marchiati, mentre loro i nostri rappresentati (e bene ricordarlo) possono trastullarsi allegramente senza che nessuno interfersica mai.
Siamo all'assurdo, invece di far partire perquisizioni con i cani antidroga nelle stanze del parlamento, si chiamano gli avvocati per far sospendere la trasmissione, ma allora drogarsi non è una piaga?
Non è una cosa così grave come vogliono farci credere?
O siamo alla solita distinzione tra il povero cristo e l'uomo potente?
Il luogo comune vuole che un politico quando si altera dica sempre "LEI NON SA CHI SONO IO!"
a quanto pare è vero!!
Alla fine voglio solo ribadire il concetto che è il titolo di questo delirante (non per uso di stupefacenti) post
QUESTI PREDICANO BENE E SI RAZZOLANO PROPRIO TUTTO!!!

AGGIORNAMENTO ORE 12.30
il servizio è stato bloccato per vie "superiori".
invece di affrotnare i problemi come lo struzzo si mette la testa sotto la sabbia.

ma che ne parliamo a fare????

10 commenti:

letizia ha detto...

Mi piace che si faccia anche di queste riflessioni. Ho apprezzato molto questo tuo post. Ma, purtroppo, rimarrà solo una goccia in un mare di proteste e parole inascoltate. Cosa ci possiamo fare se continuiamo ad essere rappresentati da una massa di bifolchi e ignoranti???
Ps: ti consiglio di vedere Mai Dire Reality, e, per la precisione, il reality satirico L'Intelligente. Almeno ti fai un paio di risate!!!Un bacino.

gds75 ha detto...

leti il problema vero è che come diceva severgnini sul corriere parlando di vallettopoli noi viviamo in un paese che nemmeno si scandalizza più quando succedono queste cose, e questo è triste!!!

pensierorosa ha detto...

INCREDIBILE!!!
non ci sono parole!!

Secondo me i nomi divrebbero farli (non in teelvisione) per aprire un'inchiesta

gds75 ha detto...

pensierorosa magari dovrebbero cambiare anche la legge...

Colombina ha detto...

Ormai non ci si può più scandalizzare per nulla, i nostri politici escono da uno scandalo e entrano in un altro. Sarà che le "campagne pubblicitarie" ormai costano troppo e cosa non si farebbe per farsi notare un po' di più?

stellastale ha detto...

solo un attimo di memoria storica: qualcuno ricorda gianfranco miccichè???? anche all'epoca del sottosegretario governo Berlusconi (quello della legge fascista citata da gds) ci furono un bel po' di polemiche sulla cocaina che entrava nelle stanze del potere ovviamente portata da amici siculi... anche qualche strascico giudiziario, visto che la cosa veniva fuori da un'inchiesta.... ma tant'è
dell'inchiesta non abbiamo saputo più nulla (magari mi informo e vi faccio sapere)
miccichè credo che continui tranquillamente la sua attività politica in forza italia in sicilia, al fianco di cuffaro e co. e la coca e la maria a circolare nelle stanze piu' o meno potenti
le polemiche sono stupide quando sono solamente ipocrite... una rilfessione andrebbe fatta cmq su un altro punto: il giornalismo che "ruba" le notizie è giornalismo?

gds75 ha detto...

ale poni un bell'interrogativo, ma alla tua domanda voglio rispondere con un'altra domanda.
se un giornalista andasse da un parlamentare e gli chiedesse "lei sniffa cocaina?" la risposta sarebbe irrimediabilmente "mai nella mia via" allora quando non puoi sapere come vanno veramente le cose e tenti di scoprirla comunqe è rubare una notizia?

Sara Sidle ha detto...

Ma che i politici si drogano, dovevano dircelo le iene?
Parliamoci chiaro, ormai sono cose che tutti sappiamo. Per esempio, in un locale, dove in società col proprietario c'è la Santanchè, ho saputo (diciamo sempre col beneficio del dubbio) che gira la coccoina come fosse zucchero, specialmente tra personaggi vip e della politica..
Allora dico, l'onorevole in questione, non è nel partito di Fini? Più vogliono sembrare paladini della moralità, più sono pieni di cose da nascondere.

letizia ha detto...

Gianni, ma ce l'hai msn????

Miss Dickinson ha detto...

In Italia sta succedendo di tutto e il contario di tutto.
In parlanmento ci sono una manica di drogati, e nessuno può far niente, nemmeno dimostrarlo.
Si cuciono le bocche fingendo che non sia vero, intanto questi continuano a portarsi dietro lo spacciatore di fiducia, e nessuno potrà mai dire o fare nulla.
Credo che abbia ragione Letizia, meglio guardarci L'Intelligente, e ridere di questi idioti che ci dovrebbero rappresentare.